Valentino Rossi in Ferrari: è bagnato il 2° esame

VA in scena con pioggia e vento il secondo giorno di test per Valentino Rossi sul circuito del Mugello

da , il

    La pioggia che è caduta sul circuito del Mugello ha disturbato in parte la festa di Valentino Rossi al suo secondo giorno da pilota Ferrari. Questo, però, non ha impedito al pesarese di divertirsi nel trovare il limite sul bagnato e di rovinare un musetto della F2008 a seguito di un’uscita di pista.

    FESTA LO STESSO. Con o senz’acqua, il clima di festa del primo giorno è rimasto immutato. Purtroppo il Dottor Rossi ha potuto montare gomme da asciutto solo al mattino quando la pista non ha permesso di abbassare il tempo fatto registrare nella giornata di giovedì. Il miglior crono di giornata, infatti, è stato di 1’24”04, un secondo e mezzo più alto.

    USCITA DI PISTA. A ravvivare la giornata, oltre all’adrenalina extra derivata dalla guida sul bagnato, c’hanno pensato alcuni testacoda e un’uscita di pista nella quale Rossi ha rovinato il musetto della Ferrari, prontamente sostituito dai meccanici. “Ieri avevo fatto solo un lunghino” – ha spiegato l’otto volte campione del mondo – “Oggi siamo partiti con gomme da asciutto, ha cominciato a piovere e il primo testa coda è arrivato così; nel secondo invece ho toccato un cordolo. Comunque sono andato cauto, la macchina è talmente bella che rovinarla sarebbe stato un peccato”.

    BILANCIO POSITIVO. “Il test e’ andato abbastanza bene” – ha dichiarato un Valentino Rossi in vena di bilanci e ringraziamenti – “Purtroppo abbiamo potuto fare pochi giri sull’asciutto questa mattina ma abbiamo colto la palla al balzo per provare anche sul bagnato. Le sensazioni sono state positive e sono riuscito ad andare forte. La macchina e’ fantastica e, nel complesso, e’ stata una buona prova. Voglio ringraziare ancora i ragazzi della squadra, oltre ovviamente a Luca di Montezemolo e a Stefano Domenicali, che si sono impegnati tantissimo in questi due giorni, facendomi sentire un vero pilota di Formula 1.”