Valentino Rossi in Ferrari nel 2011

Valentino Rossi potrebbe guidare una Ferrari di Formula 1 nel 2011

da , il

    Valentino Rossi in Ferrari nel 2011. Questa non è una “indiscrezione” ma una “descrizione” del piano che hanno in testa quelli della Ferrari, Rossi, Ecclestone e una buona fetta di altri boss della F1 che vogliono a tutti i costi far crescere lo spettacolo nella massima categoria motoristica mondiale.

    ROSSI IN FERRARI. La sponda MotoGP vede un Valentino Rossi in palla, in sella, fino al prossimo anno. Poi, con un altro titolo in tasca, il decimesimo, senza più nulla da dimostrare e con ancora 5-6 anni da vivere potenzialmente ai massimi livelli, potrebbe beatamente lasciare lo scettro a Jorge Lorenzo e rifarsi una giovinezza in Formula 1. Dalla sponda 4 ruote, infatti, i grandi cervelloni dei top team stanno studiando il sistema di mettere in pista una terza vettura che dia la possibilità di “giocare” con qualche celebrità in più. La Ferrari andrebbe diretta su Valentino Rossi. La Renault su Sebastian Loeb. La McLaren, forse, su Bruno Senna. E così via per chi avesse voglia…

    TERZA VETTURA. La terza macchina è la chiave. Con i team che cadono come foglie d’autunno, il grande Circus rischia di trovarsi con una decisa frattura tra potentissime McLaren, Ferrari e Renault e minuscole Manor, Campos, USF1 che corrono anni luce indietro. Rimpolpando la griglia di terze macchine, invece, la storia sarebbe ben diversa. Trattasi, ovviamente, di rivoluzione epocale. E, come tale, lascia perplessi persino coloro che hanno cieca fiducia nei confronti di Montezemolo & co.

    VALENTINO ROSSI. Il Dottore, dicevamo, non si nasconde più di tanto e dichiara con una schiettezza non abituale alla Formula 1:“Per il 2010 sono a posto in Yamaha. Nel 2011 vedremo. Non ho ancora deciso ma ho diverse opzioni. Con la Ferrari avevamo già un piano per il 2006 – rivela Valentino Rossi – avrei dovuto fare prima il tester e poi il pilota titolare, ma non me la sono sentita di lasciare il mio mondo. A distanza di oltre due anni non so cosa accadrà. Guidare una Ferrari - ha concluso l’8 volte iridato – è un sogno per chiunque e se nel 2011 ci saranno 3 macchine, loro vorranno pensare a me per la guida”.