Valentino Rossi in Ferrari? Porte sempre aperte

Il tormentone di Valentino Rossi alla Ferrari è stato rilanciato dalla "rivelazione" di Max Biaggi, e ora tocca a Stefano Domenicali, responsabile della Gestione Sportiva Ferrari, rianimare il "sogno impossibile" di tanti tifosi di Rossi

da , il

    Il tormentone di Valentino Rossi alla Ferrari è stato rilanciato (quando – quasi – tutti se ne erano finalmente dimenticati) dalla “rivelazione” di Max Biaggi, il quale durante la consegna del Casco d’oro di Motorsprint aveva dichiarato di essere stato in passato vicinissimo al salto in Formula 1

    E ora tocca a Stefano Domenicali, responsabile della Gestione Sportiva Ferrari, rianimare il “sogno impossibile” di tanti tifosi di Rossi (quelli della casa del Cavallino Rampante forse preferiscono tenersi stretto Fernando Alonso).

    Stefano Domenicali ha infatti tirato fuori l’ipotesi “Valentino Rossi alla Ferrari” durante l’incontro con i lettori de “La Gazzetta dello Sport” al Motor Show di Bologna: “Le porte della Ferrari per Valentino restano sempre aperte,” spiega Domenicali ribadendo il concetto già espresso da diversi anni, “Anche se adesso è impegnato nella grande sfida Ducati. Noi facciamo il tifo per entrambi, a loro un grosso in bocca al lupo.”

    Il tormentone andrà sicuramente avanti anche a gennaio quando, Ferrari e Ducati si incontreranno a Madonna di Campiglio per il tradizionale meeting “Wrooom” voluto dal comune main sponsor.

    Portare Rossi – uno degli sportivi più amati e seguiti, all’Italia e all’estero – alla Ferrari sarebbe forse un gran colpo promozionale, ma francamente ormai a pensarlo in Formula 1 non viene in mente altro che metterlo al volante di una terza monoposto e cercare di vendere quanti più gadget possibili.

    Lasciamo che Valentino si goda la sfida in Ducati, ormai l’ultima (e forse la più difficile) della sua straordinaria carriera, per poi magari passare all’amato mondo del rally.