Valentino Rossi insultato dai tifosi Ducati

Valentino Rossi non piace a molti tifosi Ducati - non è una novità - ma forse nessuno si aspettava una vera e propria aggressione verbale nei confronti del nove volte campione del mondo

da , il

    Valentino Rossi insultato dai tifosi Ducati

    Valentino Rossi non piace a molti tifosi Ducati – non è una novità – ma forse nessuno si aspettava una vera e propria aggressione verbale nei confronti del nove volte campione del mondo.

    A prenderlo di mira sulla pagina facebook Ducati sono stati sopratutto i ducatisti ancora affezionati a Casey Stoner, il pilota australiano che nel 2007 ha regalato un mondiale MotoGP alla casa di Borgo Panigale, dopo che Rossi lo ha “abbattuto” nel Gran Premio di Spagna.

    DUCATI – Tra gli insulti indirizzati a Valentino Rossi, tanti gli inviti ad andarsene: “A casa il pagliaccio arancione e giallo”, “Rossi = incapace e questa ne è la dimostrazione! PAGLIACCIO”, “Torna a vendere piadine, piadinaro”. L’amministrazione della pagina facebook Ducati è dovuta intervenire per rimuovere i messaggi dai toni più aggressivi e invitando gli utenti ad usare toni più pacati: “Ragazzi, vi chiediamo di moderare i toni, parole volgari e offese verranno rimosse. Facciamo appello alla vostra educazione e buon senso, grazie,” hanno postato i moderatori, che hanno lasciato invece i commenti di incoraggiamento, tanto che molti si sono lamentati per l’operazione di censura.

    CASEY STONER – Il pilota australiano, ora alla Honda, è evidentemente ancora un beniamino per molti fan della Ducati e l’incidente provocato da Rossi ai suoi danni nella gara di Jerez non ha fatto altro che scatenare la tensione accumulata dai tifosi di Borgo Panigale in seguito al modesto avvio di stagione di Valentino Rossi.

    Ora si parla di una nuova Desmosedici da mettere a disposizione di Rossi, una moto forse più docile e vicina alla Yamaha M1, ma è chiaro a tutti che il 2011 non è l’anno del campione di Tavullia e che invece il Canguro Mannaro ha tutte le carte in regola per lottare per il titolo iridato con la RC212V.