Valentino Rossi: la storia dei nove titoli iridati

La storia a due ruote di Valentino Rossi ripercorsa dal sito MotoGP

da , il

    La storia a due ruote di Valentino Rossi ripercorsa dal sito MotoGP.com: un tributo che parte dalle vittorie nei campionati 125, 250 e 500, per poi proseguire con i primi trionfi in MotoGP in sella alla Honda e lo storico passaggio in Yamaha.

    La storia dei nove titoli iridati di Valentino Rossi: questa è la simpatica iniziativa portata avanti dal sito motogp.com per celebrare il successo mondiale del pilota italiano.

    Un ottimo modo per rinfrescarsi la memoria e rivevere sfide emozionanti come quelle con Capirossi, Biaggi, Melandri, Gibernau e Hayden.

    Dopo aver rievocato i primi anni su Aprilia e i campionati corsi (e vinti) in classe 125, 250 e 500, il tributo si sposta all’epoca della MotoGP e alla storica doppietta del 2002 e 2003, messa a segno con la Honda, una moto che con in sella il Dottore sembrava invincibile (nel 2002 Rossi è salito sul podio in tutti i Gran Premi tranne Brno) e sul cui dominio a venire tutti avrebbero scommesso… Ma dopo il quinto titolo con la RC211V Valentino lascia la Honda per passare alla storica rivale, la giapponese Yamaha.

    Con la casa dei tre diapason corre per sei stagioni e vince quattro titoli mondiali della classe MotoGP, aggiudicandosi il primo già nel 2004 (l’anno del cambio di scuderia), per poi ripetersi nel 2005, 2008 e 2009.

    L’ultimo, vinto quest’anno a trent’anni, è stato a detta dello stesso Valentino il più difficile: l’età si fa sentire e bisogna difendersi dall’assalto dei giovani, su tutti Jorge Lorenzo e Casey Stoner, ma ormai si dà per scontato che “Gallina vecchia fa buon brodo”.