by

Valentino Rossi: le 6 migliori gag

Giovedì 17/05/2012 da Andrea Mariani in MotoGP 2015, Valentino Rossi

    031

    I motivi per cui Valentino Rossi ha riscosso un così ampio seguito in ogni nazione in cui è approdato il motomondiale, possono essere riassunti in due parole: semplicità e allegria. Anche se bisogna ammettere che al suo successo mondiale (in termini di conquista di fans) hanno contribuito in modo considerevole le gag che il pilota di Tavullia inscenava dopo una vittoria per festeggiare con i suoi amici, bisogna ammettere che questo modo di festeggiare di un ragazzino, allora appena diciottenne, e dei suoi amici ha “sconvolto” un mondo che fino ad allora aveva vissuto con regole ferree che nessuno aveva mai infranto.
    Dal 1997 ad oggi Valentino ha messo in scena diverse gag, alcune riuscite meglio di altre, vediamo adesso le migliori sei scenette che Rossi &co. sono riusciti a realizzare:

    1°POSTO: LA RAPIDA
    Nel GP della Malesia del 2004, i fan di Valentino portano al pilota marchigiano uno spazzolone con cui il pesarese ripulisce la pista, per ironizzare sulla penalizzazione ricevuta in Qatar la settimana prima (un meccanico Yamaha era stato sorpreso dai rivali a pulire e gommare la casella in griglia di Rossi che è stato per questo retrocesso in fondo allo schieramento). Contemporaneamente il tecnico della Yamaha, Jeremy Burgess, mostra fiero alle telecamere una maglietta con i disegni di lui e Rossi con la scopa in mano e la scritta “Impresa di pulizie La Rapida, per eliminare ‘LO SPORCO’ dal Motomondiale“, con riferimenti nemmeno troppo velati all’ex-amico Sete Gibernau. Una gag storica per tempismo e riuscita.

    larapida

    2° POSTO: MULTA AL MUGELLO
    Ebbene sì anche i piloti del motomondiale non sono esenti dalle multe, ne sa qualcosa Valentino, che dopo il gran premio del Mugello del 2002 è stato fermato da due “vigili urbani” provenienti direttamente dal suo fanclub, i quali gli hanno inflitto una multa per eccesso di velocità fermandolo proprio alla fine del rettilineo principale. La gag è stata organizzata per ironizzare sul fatto che in quel periodo giravano voci secondo le quali le vittorie di Rossi erano frutto di una maggiore potenza della sua moto rispetto a quelle avversarie.

    speed

    3° POSTO: IL BAGNO DI JEREZ
    Chiude il podio delle migliori scenette organizzate dal pilota marchigiano, quella realizzata dopo la vittoria del gran premio di Jerez del 1999 quando Rossi dopo la vittoria si ferma a bordo pista e corre verso un bagno chimico messo a bordo pista per i commissari. Sulle tribune vicine cala il silenzio totale, fino a quando Valentino esce dal bagno accolto dagli applausi del pubblico. Gag semplice ma di effetto!!
    Questa scenetta è stata ripresa dal Dottore anche nel 2009, quale modo migliore di festeggiare la vittoria sullo stesso circuito dopo 10 anni, se non ripetendo questa storica gag?

    4° POSTO: POLLERIA OSVALDO
    Una scenetta che non è nata con nessun secondo scopo, ma solamente come un’idea goliardica di un gruppo di amici; al gran premio di Catalunya del 1998 Rossi percorre il giro d’onore caricando sulla moto il pollo “Osvaldo” e portandolo anche sul podio, ai giornalisti spiega che era un modo per far pubblicità al suo nuovo sponsor, una polleria di Tavullia.

    Le conseguenze furono del tutto impreviste, Rossi&co. dovettero infatti fronteggiare frotte di giornalisti che arrivarono anche dall’estero fino a Tavullia per cercare questa fantomatica polleria-sponsor e quando anche un giornalista della Rai chiese d’intervistare il proprietario della polleria, gli amici di Valentino arrivarono ad inscenare una finta intervista con uno del fanclub che avrebbe impersonato il proprietario della polleria; questa intervista è andata addirittura in onda su Rai2.

    5° POSTO: LA BAMBOLA SCHIFFER
    Una scenetta che fa trasparire tutta la rivalità che, già nel 1997, caratterizzava il rapporto fra il giovane Rossi e Max Biaggi. Valentino, dopo la vittoria del Mugello fa il giro d’onore portando a cavalcioni sulla sua Aprilia una bambola gonfiabile con scritto appunto “Claudia Schiffer” e somigliante alla modella tedesca, l’idea è nata per prendere in giro il rivale romano che aveva più volte annunciato che si sarebbe presentato con Naomi Campbell a un gran premio dato che in quel periodo Max aveva una relazione con Naomi, ma non ha mai mantenuto la “promessa”.

    6°POSTO: CONDANNATO A VINCERE
    Ed ecco l’ultima gag di questa classifica (ce ne sarebbero molte altre da raccontare..), nel 2003 dopo la vittoria del gran premio della Repubblica Ceca, il pilota della Honda incatenandosi con due ragazzi del suo fan club vestiti da carcerati, fece finta di essere un condannato ai lavori forzati impugnando un piccone per rompere delle rocce; questa scenetta è stata fatta per rispondere a coloro che lo accusavano di essere in piena crisi visto che non vinceva da quattro gare (ma era comunque sempre salito sul podio). Alle telecamere spiegò: “Sono condannato a vincere”.

    cond

    SCRITTO DA Andrea Mariani PUBBLICATO IN MotoGP 2015Valentino Rossi Giovedì 17/05/2012