Jorge Lorenzo: parole pesanti per Rossi e Yamaha

Valentino Rossi, neo-campione del mondo della MotoGP, ha ricevuto i complimenti e le congratulazioni praticamente da tutta la Yamaha, ma quelli di Masao Furusawa – responsabile del settore ricerca e sviluppo nel reparto Corse – avrebbero infastidito Jorge Lorenzo e provocato una sua risposta stizzita

da , il

    Valentino Rossi, neo-campione del mondo della MotoGP, ha ricevuto i complimenti e le congratulazioni praticamente da tutta la Yamaha, ma quelli di Masao Furusawa – responsabile del settore ricerca e sviluppo nel reparto Corse – avrebbero infastidito Jorge Lorenzo e provocato una sua risposta stizzita.

    Masao Furusawa fa i complimenti a Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non ci sta. Ma cosa può aver detto Furusawa di tanto compromettente? Nulla di particolare, a prima vista: non ha fatto che sottolineare, come avevano fatto altri in Yamaha, la sintonia tra le scelte del team e quelle del pilota italiano; poi complimenti per il nono titolo mondiale e bla bla bla.

    Valentino ci aiuta sempre, non solo nello sviluppo della moto, ma anche nel settaggio. Mi aiuta anche filosoficamente! Fuori dalla pista siamo amici nonostante la differenza d’età,” ha dichiarato Furusawa nella conferenza stampa al termine del Gran Premio di Malesia, “Valentino è molto importante per Yamaha, anche Jorge lo è, ma soprattutto Valentino… Il mio obiettivo in MotoGp è vincere con Valentino, per questo voglio che completi la sua carriera in Yamaha.

    Una dichiarazione normale, in linea con chi si complimenta con un proprio pilota per il titolo appena vinto e gli rinnova la fiducia (il minimo!). Ma queste parole evidentemente non sono piaciute a Jorge Lorenzo e al suo entourage: la replica di Marcos Hirsch, manager personale dello spagnolo, non si è fatta attendere.

    Mi costa molto credere che queste siano davvero le parole di Furusawa. Ci crederò quando le sentirò da lui parlando del nuovo contratto di Jorge,” ha dichiarato Hirsch al settimanale sportivo spagnolo AS, “Sono stanco di sentire la cantilena che Lorenzo copia gli assetti di Rossi e di quello che Rossi ha fatto per la Yamaha. E’ un impiegato della Yamaha anche lui, un impiegato multimilionario ed è pagato per questo. Ma non è il proprietario né della moto, né della Casa. Mi felicito con Rossi per il campionato che ha vinto, ma non stravinto, più per i nostri errori che per altro. Mi sembra fenomenale che Furusawa dichiari che è amico di Rossi: non si batte Jorge con questa psicologia di bassa lega…

    Che dire? Parole pesanti, soprattutto se si tiene conto del fatto che da anni è Valentino Rossi a far crescere la Yamaha M1, occupandosi di tutto dai motori ai telai, e che lo stesso Lorenzo beneficia dello sviluppo della moto. Cosa risponderà Valentino? E, soprattutto, come reagirà la Yamaha?