Valentino Rossi: Lorenzo lo spinge a dare il meglio

Valentino Rossi ha subito e subirà la pressione del compagno di squadra Jorge Lorenzo

da , il

    Per Valentino Rossi il nono titolo mondiale è stato quello più sofferto: è caduto tre volte (Le Mans, Donington Park e Indianapolis), cosa che non gli era mai successa, e anche la sua squadra tecnica in Yamaha ha commesso diversi errori.

    L’ultimo mondiale MotoGP del Dottore va letto tenendo conto di quello che ormai è un vero e proprio “fattore Lorenzo”: lo spagnolo gli mette pressione e probabilmente anche nel 2010 lo spingerà a dover superare i suoi limiti, impedendogli di sedersi sugli allori.

    Valentino Rossi ha subito e subirà la pressione del compagno di squadra Jorge Lorenzo.

    Su questo sono d’accordo quasi tutti nel circus del Motomondiale, a cominciare naturalmente dal talento maiorchino, che ha già avuto modo di dichiarare apertamente che Rossi lo teme.

    Prima a Valentino bastava rendere al 95% per battere gli altri piloti. Adesso deve essere al 100%, altrimenti potrebbe vincere Lorenzo,” ha commentato tempo fa lo stesso Davide Brivio, “La stagione appena trascorsa è stata la più difficile. Rossi ha passato molto tempo nei box, sia per l’importanza della componente tecnica, sia perché tutto doveva essere perfetto, altrimenti la vittoria sarebbe potuta anche sfuggirgli.

    A detta di alcuni, Valentino Rossi si sarebbe accorto subito che Jorge Lorenzo sarebbe stato un problema, fin dall’arrivo dello spagnolo in Yamaha. Per questo ha iniziato ad allenarsi di più, sia sulla moto che in palestra: ha capito che non può battere Porfuera puntando solo sul suo indiscusso talento.

    Ma tutta questa pressione potrebbe far bene a Rossi: il Dottore è uno che non si accontenta mai, che cerca sempre stimoli a fare meglio. E potrebbe essere proprio il “fattore Lorenzo” a molla che lo spingerà verso il decimo titolo mondiale.