Valentino Rossi: Lorenzo snobba i suoi titoli?

Jorge Lorenzo è tornato prepotentemente alla ribalta con il secondo posto nel Gran Premio del Qatar (alle spalle del rivale e compagno di scuderia Valentino Rossi) lanciando il chiaro segnale che bisogna pensare anche al suo nome per la vittoria del titolo iridato della MotoGP

da , il

    Jorge Lorenzo è tornato prepotentemente alla ribalta con il secondo posto nel Gran Premio del Qatar (alle spalle del rivale e compagno di scuderia Valentino Rossi) lanciando il chiaro segnale che bisogna pensare anche al suo nome per la vittoria del titolo iridato della MotoGP.

    E in una lunga intervista concessa a fine gara ha parlato (per l’ennesima volta) del suo rapporto con Valentino Rossi e del fatto che a lui non piacerebbe essere ricordato per i titoli vinti, ma per la sua voglia di competere quando scende in pista…

    Io non voglio essere il pilota nella storia con più vittorie o titoli conquistati. A me piace molto competere in pista.”

    Jorge Lorenzo snobba i nove titoli iridati di Valentino Rossi?

    Il campione spagnolo del Team Fiat Yamaha ha rilasciato una lunga intervista dopo il Gran Premio del Qatar e ha dichiarato di ritenersi fortunato nel poter correre in MotoGP, che è la cosa che ama di più al mondo, ma che più che concentrarsi sul numero di titoli vinti preferisce pensare a dare tutto se stesso in pista.

    Mi ritengo fortunato nel fare quello che più mi piace ed un giorno vorrei diventare campione del mondo,” ha detto Lorenzo al quotidiano sportivo iberico Sport, “E mentirei se dicessi che non voglio esser campione adesso con Rossi in pista: con lui il titolo conquistato ha più valore.

    Lorenzo ha ribadito che con Valentino Rossi c’è un rapporto cordiale, anche se un tantino freddo (“Ci salutiamo e complimentiamo sul podio, nient’altro“) e ha affermato di non sentirsi vittima del blocco-dati tra le due Yamaha M1 (“Penso sia stata una scelta di Valentino o della Yamaha, ma non è un problema, io non ho mai copiato da nessuno“).