Valentino Rossi: nessuno sa il suo futuro

La Yamaha, viste le indecisioni di Valentino Rossi, riguardo il proprio futuro sportivo, sta cercando di muoversi in anticipo per evitare che il campione di Tavullia finisca alla concorrenza della Ducati

da , il

    Le recenti affermazioni di Valentino Rossi, riguardo il proprio futuro, preoccupano e non poco, i dirigenti della Yamaha che in gran segreto lavora e non perde ulteriore tempo prezioso per il rinnovo del contratto della’attuale campione del mondo della MotoGP 2009. Infatti, la casa motociclistica giapponese ha paura che il suo numero 46 finisca alla corte della Ducati di Porgo Panigale, che già la scorsa estate ha strizzato l’occhio a Valentino, puntando soprattutto sul sapore della sfida di poter vedere uno dei piloti italiani più forti di tutti i tempi, in sella alla Desmosedici, completamente made in Italy.

    La Yamaha, viste le recenti ed incerte affermazioni di Valentino Rossi, riguardo il proprio futuro sportivo, sta cercando di muoversi in anticipo per evitare che il campione di Tavullia finisca in sella ad una moto concorrente.

    Infatti, più volte Rossi ha espresso le sue perplessità riguardo il proprio avvenire, mettendo tra le probabili destinazioni anche un’esperienza nela campionato dei rally o addirittura in Formula 1 a bordo di una Ferrari.

    Il contratto di Rossi con la sua fedele M1 scade in questo 2010 e la partenza dell’italiano provocherebbe un effetto domino su tutto il mercato piloti, visto che anche gli accordi di Lorenzo, Pedrosa e Stoner sono in dirittura di arrivo.

    Proprio per questo motivo la Yamaha sta già operando per convincere il talento di Tavullia a chiudere la carriera con i colori della M1, evitando così che l’italiano venga convinto ad accettare la sfida Ducati nel 2011.

    A rivelare le intenzioni della Yamaha, è lo stesso direttore sportivo della casa del diapason, Lin Jarvis: “ci siamo mossi con anticipo per intavolare un discorso con il nostro pilota per il 2011, sappiamo che ormai è un mercato libero, e che le nostre rivali, Ducati in primis, potrebbero tentare di arrivare a Vale, in scadenza di contratto dopo il 2010, come del resto gli altri big, cioè Lorenzo, Pedrosa e Stoner, io ho fiducia nel fatto che Rossi voglia chiudere la sua carriera con noi, ma nessuno può sapere cosa succederà “.