Valentino Rossi penserà alla Formula 1

Valentino Rossi ha trascorso tre ore sotto i ferri dopo il terribile infortunio che ha subito alla tibia e perone della gamba destra

da , il

    Nei giorni successivi al terribile incidente di Valentino Rossi, sul tracciato del Mugello e che gli ha causato la rottura di tibia e perone, parla papà Graziano, padre di Valentino, accorso immediatamente all’ospedale di Firenze dove è stato operato il campione di Tavullia. Secondo il sig.Rossi, il Dottore potrebbe decidere di spostarsi in Formula 1 per andare a trovare un mezzo ed uno sport più sicuro rispetto alla pericolosità delle due ruote della MotoGP. Mentre secondo la gente normale, il Dottore vorrà cancellare l’immagine di lui che esce dal Mugello con la barella, invece di rimuovere il tutto con la F1.

    Lo sfortunato pilota della Yamaha ufficiale, Valentino Rossi ha trascorso tre ore sotto i ferri dopo il terribile infortunio che gli ha procurato la rottura scomposta di tibia e perone della gamba destra. La gara del Mugello non ha potuto mettere in mostra il suo protagonista principale, al quale nel frattempo è stata ridotta e rimessa in linea l’ossatura traumatizzata dal terribile impatto.

    Molte le manifestazioni di affetto nei confronti del campione mondiale della classe regina da parte della marea gialla di tutti i suoi sostenitori sparsi per il mondo, ma questo non basterà a colmare la differenza di punti che si potrebbe mettere tra lui e il titolo iridato, irrimediabilmente compromesso dalle due curve Biondetti.

    Anche se Rossi cerca di tenere il morale alto, considerato anche l’intervento telefonico che ha voluto fare prima della partenza della gara italiana, sarà veramente difficile per il campione della Yamaha M1 tornare subito veloce e competitivo.

    In questo clima di indecisione, Graziano Rossi auspica alla possibilità che Vale possa lasciare il team Fiat per unirsi con le quattro ruote della Formula 1: “chissà se il rendersi conto che il motociclismo è uno sport cruento non gli faccia venir voglia di iniziare prima l’avventura in F1″.

    E’ opinione diffusa, comunque, che il campione italiano vorrà rimettersi subito in piedi e difficilmente lascerà la MotoGP per emigrare in F1 ricordando come ultima istantanea il momento nel quale lo portano fuori dal suo regno, il Mugello, a bordo di una barella.