Valentino Rossi: “Resto fino al 2016, poi mi ritirerò dalla MotoGP.”

Valentino Rossi lascerà la MotoGP nel 2016

da , il

    La pausa estiva per i piloti della MotoGP serve anche a farli riflettere sul loro stato di forma e, sopratutto per alcuni, anche sul loro futuro nell’ambiente del motomondiale; il nome più prestigioso è sicuramente quello di Valentino Rossi che dichiara la sua intenzione di rinnovare il contratto con Yamaha per altri due anni nel 2014, allungando così ulteriormente il suo riconcilio con la casa di Iwata fino al 2016. Il pilota pesarese ha appena concluso due giornate di test a Brno insieme al team Factory Yamaha, ma rilasciò queste dichiarazioni già all’inizio del mese di agosto. Il Dottore di Tavullia dichiara la sua ferma intenzione di voler correre ancora in MotoGP per altre 2 stagioni oltre a quella in corso e annuncia che continuerà a restare nell’ambito dei motori, ma in quello delle quattro ruote, preannunciando così il suo ritiro dalla MotoGP nel 2016.

    La pausa estiva ha portato con se diverse sorprese, a cominciare dal mercato piloti che ha visto come protagonista assoluto l’inglese Cal Crutchlow che firma un contratto (non troppo inaspettato in realtà) con Ducati per la stagione 2014. Questa stagione si arricchisce sempre più di colpi di scena e le dichiarazioni di Valentino Rossi ne sono un chiaro esempio. Certo era prevedibile immaginare le probabili scelte di un pilota di 34 anni che sente la necessità di dover accumulare anche un po’ di “vita” al di fuori del mondo delle corse, dopo quasi vent’anni di attività sportiva ad altissimo livello. Queste sono le dichiarazioni del pilota marchigiano rilasciate qualche giorno fa ad una rivista tedesca: “La mia intenzione è di restare ancora con Yamaha per altre due stagioni, cercando di essere competitivo, magari ottenendo qualche vittoria ancora e qualche podio. Alla fine della stagione 2014 il mio contratto scadrà e io lo rinnoverò per altri due anni, poi credo che in MotoGP non avrei più molto da dire, penso che potrà bastare! Vorrei poter vincere ancora qualche gara, ma raggiungere il record di Giacomo Agostini per me sarà molto difficile. Credo proprio che quando lascerò la MotoGP mi cimenterò nelle quattro ruote, ma ovviamente non con la stessa dedizione che ho sempre avuto nel motociclismo. Mi piacerebbe fare qualche gara di DTM, oppure una 24 ore di Le Mans, ma sarà solo per divertimento. Voglio mettere su famiglia, voglio dei figli, magari con la donna giusta!”

    A cura di Alessio Mora

    MotoGP Quiz estivo: quante ne sai sul motociclismo?

    Domanda 1 di 27

    Nell'ultima gara a Valencia della stagione 2006 in classe MotoGP quale impresa storica viene ricordata in particolar modo?