Valentino Rossi: ritiro a fine stagione?

Indiscrezioni da Londra parlano di un ritiro a fine anno per Rossi, dalla MotoGP, già comunicato al padre e al manager

da , il

    ducati gp11 asta rossi

    La clamorosa indiscrezione arriva dall’Inghilterra e naturalmente dovrà essere verificata e comprovata nel suo contenuto: Valentino Rossi lascia la MotoGP al termine della stagione. Questo è quanto scrive sul sito del quotidiano The Telegraph, aggiungendo che il Dottore avrebbe già comunicato al padre Graziano e al manager Davide Brivio, l’intenzione di ritirarsi alla fine del Motomondiale 2012. Forse saranno state le difficoltà delle ultime due stagioni in sella alla Ducati, che hanno fatto dimenticare al pesarese l’ultimo trionfo iridato in sella alla Yamaha. Nel frattempo, l’entourage del pesarese smentisce l’indiscrezione,ma vediamo i motivi che potrebbero spingere il nove volte campione del mondo ad appendere guanti e casco al chiodo.

    L’entourage che sta vicino a Rossi si è affrettato a smentire seccamente questa ipotesi, che è stata etichettata come “una balla colossale”. Ora si attende di vedere se anche Valentino dirà la sua in prima persona sull’argomento, ma intanto anche fonti interne alla Ducati sembrano ritenere improbabile che si possa arrivare ad una soluzione del genere. E anche lo stesso Vale ha postato su twitter il seguente commento: “Ciao guys, the rumors about my retirement at the end of the year are not true!see you in Le Mans”.

    Ma dopo la presunta intenzione di ritiro del campione in carica della MotoGP, Stoner, il mondo delle due ruote avrebbe potuto perdere un altro grande protagonista: il Dottor Rossi, infatti, starebbe decidendo di smettere con la Top Class, per dedicarsi, forse, al mondo delle quattro ruote.

    A favore del ritiro di Rossi, potremmo annoverare la variante dell’età e degli infortuni, a fronte di un paddock che pullula di giovane ed agguerriti piloti che smaniano solo per arrivargli davanti. Il Telegraph sostiene che la decisione del ritiro dipenda anche dalla separazione con il guru Jeremy Burgess, suo capo ingegnere per anni.

    Se così dovesse accadere, nel futuro di Vale ci sarebbero le quattro ruote ma, secondo il quotidiano britannico, no la Formula 1 e la Ferrari, più probabile l’avvicinamento al mondo dei rally, una delle sue grandi passioni. Il contratto di Rossi con la Ducati di Borgo Panigale scade a fine 2012 e secondo il Telegraph sarà impossibile un ritorno alla Yamaha o alla Honda.