Valentino Rossi: “se fossi in Ducati, mi farei un’offerta”

Alle porte del GP che si correrà dul circuito del Mugello, Valentino Rossi parla del suo futuro sportivo e continua a mandare segnali di avvicinamento alla Ducati

da , il

    In attesa del prossimo Gran Premio che avrà luogo, questo fine settimana sul tracciato del Mugello, Valentino Rossi continua a parlare del suo futuro, continuamente diviso tra l’opzione di restare in Yamaha per altri due anni, accettare la provocante sfida della Ducati, oppure passare alle quattro ruote della Formula 1 a bordo di una Ferrari. Il campione del mondo della MotoGP non ha ancora sciolto i dubbi relativi al proprio futuro sportivo anche se confida che Filippo Preziosi ha sempre cercato di portarlo a Borgo Panigale per tentare di vincere il mondiale con un binomio tutto italiano.

    Quando siamo ormai alle porte del Gran Premio che si correrà del circuito toscano del Mugello, Valentino Rossi parla del suo futuro sportivo e continua a mandare importanti segnali di avvicinamento alla Ducati.

    Anche se il campione di Tavullia non ha ancora sciolto i dubbi sulla prossima stagione, la Yamaha, nelle vesti del super boss, Furusawa ha presentato un rinnovo per due stagioni al campione del mondo. L’offerta parla di un accordo biennale con cui Rossi correrebbe fino a fine carriera e poi proseguire il rapporto come uomo immagine. Il Dottore della M1 avrà un mese di tempo per pensarci sopra e prendere una decisione.

    Nel frattempo però, Rossi continua a strizzare l’occhio alla Ducati, sfruttando il rapporto privilegiato che conserva con Filippo Preziosi: “lui mi ha sempre corteggiato, gli piacerebbe molto lavorare con me. Se fossi in lui, farei un’offerta a Valentino”.

    Considerando che Casey Stoner, ha molte probabilità di lasciare la Ducati e finire alla Honda dove ritroverebbe il fidato Livio Suppo, per Valentino si libererebbe un posto sulla sella della Desmosedici, anche se il pluricampione italiano non nasconde affatto l’idea della tentazione di un volante alla Ferrari: “la Ferrari per fare una squadra forte come la Yamaha dovrebbe ingaggiare Sebastian Vettel accanto ad Alonso e se avesse a disposizione una terza rossa, cercherei fortemente questa possibilità e poi darei la terza macchina a me”.