Valentino Rossi sfreccia anche in Qatar

I test MotoGP di Losail si aprono così come si erano chiusi quelli di Sepang: il più veloce è ancora una volta Valentino Rossi, anche se a questo giro il campione del mondo in carica ha sofferto l'aggressività della Ducati Desmosedici del solito Casey Stoner e della M1 di un sorprendente Ben Spies

da , il

    La prima giornata di test MotoGP a Losail si chiude con Valentino Rossi protagonista: il pilota della Yamaha risponde negli ultimi minuti di sessione all’ottimo tempo ottenuto da Casey Stoner (Ducati Marlboro), chiudendo col miglior tempo di 1’55”402.

    Va alla grande anche Ben Spies (Team Yamaha Tech3) che fa segnare il terzo tempo della giornata. Recupera anche Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha) chiudendo con il settimo tempo. Male invece Daniel Pedrosa: lo spagnolo della Honda Repsol chiude a 1,7 secondi da Rossi!

    I test MotoGP di Losail si aprono così come si erano chiusi quelli di Sepang: il più veloce è ancora una volta Valentino Rossi, anche se a questo giro il campione del mondo in carica ha sofferto l’aggressività della Ducati Desmosedici del solito Casey Stoner e della M1 di un sorprendente Ben Spies (anche se a dire il vero Losail è un circuito favorevole al texano già dalla SBK).

    Casey Stoner aveva infatti registrare un tempo migliore di quello di Rossi (1’55”717) ma il Dottore non si è arreso e ha spinto la sua Yamaha per ben 62 giri, tornando al primo posto negli ultimi secondi della sessione con un tempo di 1’55”402.

    Ben Spies fa segnare il terzo tempo della giornata, anche se cade nel finale delle prove, fortunatamente senza conseguenze serie.

    Quarto tempo per Colin Edwards (1’56.540), quinto per Randy de Puniet (1’56”588) e sesto per Andrea Dovizioso (1’56”811).

    Settimo Jorge Lorenzo, che sembra aver ritrovato la giusta forma e fa registrare 4 giri (si ferma solo per farsi massaggiare la mano infortunata nella clinica mobile); ottavo Nicky Hayden.

    Continua invece il momento negativo di Dani Pedrosa (1’57”047): lo spagnolo della Honda dovrà fare ben altro per restare nei Fab Four della MotoGP, anche perché Ben Spies scalpita per prendere il suo posto.