Valentino Rossi si racconta a “Sfide”

Valentino Rossi ripercorre le tappe più importanti della sua carriera nella puntata di “Sfide” - la trasmissione dedicata alla vita dei protagonisti dello sport - in onda questa sera alle 21:10 su RaiTre

da , il

    Valentino Rossi ripercorre le tappe più importanti della sua carriera nella puntata di “Sfide” – la trasmissione dedicata alla vita dei protagonisti dello sport – in onda questa sera alle 21:10 su RaiTre.

    Un film per ripercorrere la vita di Valentino Rossi, una lunga intervista in cui il Dottore racconta si sé, della sua passione per le due ruote, dei titoli vinti e di quelli persi. E le interviste agli amici, ai genitori, agli esperti.

    Questa sera su RaiTre va in onda una puntata speciale di “Sfide” dedicata al nove volte Campione del Mondo pesarese: dopo la puntata di “Terra!” andata in onda qualche giorno fa su Canale 5, ecco l’ennesima prova della popolarità presso il grande pubblico (e non solo tra gli appassionati di motociclismo sportivo) del numero 46 del Team Fiat Yamaha.

    Durante la trasmissione Valentino Rossi racconterà delle prime derapate con papà Graziano, delle vittorie in MotoGP, dei suoi siparietti goliardici e dei duelli con gli avversari storici (Max Biaggi, Loris Capirossi) e gli attuali (Jorge Lorenzo, Casey Stoner), alla “crisi” del biennio 2006-2007…

    Ma si può davvero parlare di “crisi” per soli due anni in cui il Dottore ha lasciato il titolo agli altri? Per noi ormai è solo un cliché giornalistico: per essere un campione non è necessario vincere tutti gli anni e Valentino Rossi ha dimostrato una continuità che nessun altro ha mai avuto sulle due ruote! Mai – e sottolineiamo il “mai” – un Gran Premio saltato dall’inizio della sua carriera! Certo, forzare la sua fantastica storia in un modello di ascesa-caduta-risalita può far comodo a chi deve raccontarne il mito, ma permetteteci di dire che Valentino è ancora al top e la vera discesa non c’è ancora stata: questo significa che di storie da raccontare sul campione pesarese ce ne saranno ancora molte…