Valentino Rossi soddisfatto a Indianapolis

Dopo un fine settimana di prove decisamente sottotono, Valentino Rossi è ampiamente soddisfatto del quarto posto ottenuto nel GP di Indianapolis

da , il

    Il prossimo pilota della Ducati, Valentino Rossi può dirsi soddisfatto del quarto posto, conquistato sulla storica pista di Indianapolis, che gli consente di riprendersi un pò di quella fiducia persa con le cadute del week-end americano di prove. Il centauro della Yamaha M1, davanti ai microfoni dei giornalisti, ha affermato che nel prossimo appuntamento della MotoGP che si terrà tra le curve di Misano i tifosi potranno rivederlo con un migliore stato di forma che gli possa permettere di lottare per la vittoria e opporsi allo strapotere del compagno di squadra, Jorge Lorenzo.

    Dopo tre turni di qualifiche e altrettante cadute, il campione del mondo della MotoGP, Valentino Rossi è comunque soddisfatto del quarto posto ottenuto nel Gran Premo di Indianapolis 2010, considerato che il suo fisico non è ancora al top a causa del terribile infortunio subito al Mugello.

    Rossi spiega i momenti topici della gara americana: “a Laguna Seca e Brno ero lontano dai primi, ma qui alla fine non avevo più ‘benzina’. Tra l’altro c’era un gran calore arrivava anche dalla frizione: infatti alla fine gli stivali si erano quasi squagliati. Non sono al 100%, ma la cosa positiva è che ce l’ho fatta per una parte della gara. In questo periodo mi sono allenato, ma mi sono concentrato sulla gamba e sulla spalla, ora ho bisogno di fare un pò di fiato”.

    Verso la fine della gara, Valentino ha accusato un pò di fatica e ha preferito, giustamente, non rischiare di finire nuovamente gambe all’aria, ma sul prossimo impegno tra sette giorni a Misano, aggiunge: “doveva essere la gara del mio rientro e questo non bisogna dimenticarselo. Ci arrivo un po’ in forma, peccato che c’e solo una settimana per migliorarla. Misano è una bella pista dove la nostra M1 va sempre bene. Spero di avere tanti tifosi come negli ultimi anni e spero di fare meglio”.

    Poi sulle voci che parlano di una Yamaha che non gli fornirebbe lo stesso materiale di Lorenzo, Rossi, getta acqua sulle polemiche: “questo weekend è stato tecnicamente importante per noi. Sono tornato dopo quattro gare e abbiamo deciso di seguire il lavoro fatto dal mio compagno di squadra che stava andando molto forte, ma è stato un errore, perché lui guida in maniera diversa da me. Quindi siamo tornati al nostra maniera e le cose sono migliorate”.

    Valentino poi puntalizza il suo punto di vista sul mercato: “lo ripeto è stata una stupidaggine parla di cosa si farà la prossima stagione. La prossima volta che farò un nuovo contratto ne parlerò solo alle ultime tre gare”.