Valentino Rossi: “Spenderò la pensione in SBK, è la serie B della MotoGP”

Rossi ha detto la sua sulla possibilità del passaggio in Superbike, definendo il campionato per le derivate di serie come la serie B della MotoGP

da , il

    Rossi dichirazioni su ducati

    Ap/LaPresse

    Il nuovo pilota della Ducati, Valentino Rossi, ospite al Chiambretti Night dice la sua sull’ipotesi ventilata in questi ultimi giorni di un suo possibile passaggio in SBK, una volta conclusa l’esperienza nel Motomondiale con la Desmosedici: “spero di restare ancora qualche anno in MotoGP, poi spenderò la pensione in Superbike, che è un pò la Serie B della Top Class, però è divertente”. E a proposito del passaggio in sella alla Rossa, il Dottore confida che: “non è stato colpo di fulmine. Era da tanti anni che ci pensavo e questo era il momento giusto. Non sono pentito, anche perché non abbiamo ancora cominciato”.

    Qualche giorno fa il braccio destro del Dottore, Uccio ha avanzato l’ipotesi di una possibile esperienza di Rossi in Superbike. Il campione pesarese, durante la registazione della trasmissione tv di Piero Chiambretti, ha detto la sua sulla possibilità del salto di categoria, definendo il campionato per le derivate di serie come la serie B della MotoGP.

    Naturalmente, il clima leggero dell’intervista ha influito sulla voglia di scherzare del pilota Ducati che ha spaziato anche sulle vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi e su altri argomenti di stretta attualità. Tornando a noi, Valentino deve pensare a far bene con la DesmoGP, al momento inferiore rispetto alle prestazioni di Honda e Yamaha, prima di immaginare un nuovo cambio di scenario. Ma incalzato dal conduttore, Vale dice la verità sui contatti con la Ferrari: “la Formula 1 è un sogno che rimarrà chiuso nel cassetto perchè ci sono state due occasioni per passare alla Ferrari, ma ora è troppo tardi”.