Valentino Rossi spinge la Ducati su strade estreme

La Ducati è messa a dura prova da Valentino Rossi: questo quanto emerge dalle dichiarazioni di Vittoriano Guareschi, che ci tiene a spiegare come si stanno muovendo a Borgo Panigale in vista dei test di Sepang

da , il

    Ducati 2011 Valentino Rossi

    La Ducati è messa a dura prova da Valentino Rossi: questo quanto emerge dalle dichiarazioni di Vittoriano Guareschi, che ci tiene a spiegare come si stanno muovendo a Borgo Panigale in vista dei test di Sepang in programma dal primo al tre febbraio 2011.

    I tecnici Ducati sono infatti al lavoro per riprogettare la motocicletta italiana per renderla più docile rispetto al “mostro” domato da Casey Stoner negli anni passati, e quindi più vicina allo stile di guida di Valentino Rossi.

    Vittoriano Guareschi, team manager della Ducati, ha parlato con la Gazzetta dello Sport per aggiornare i tifosi della Rossa e di Valentino Rossi sui progressi fatti dalla nuova Desmosedici GP11.

    Filippo Preziosi aveva delle idee e alcune sono state confermate da Valentino, ma per altre cose abbiamo provato a seguire delle strade estreme che ci hanno indicato lui e il suo gruppo,” ha dichiarato Guareschi alla Gazzetta dello Sport, “Non ci eravamo mai spinti verso certi assetti, ma forse funzionano.”

    Le difficoltà incontrate nei test di Valencia hanno spinto tutti a rimboccarsi le maniche per rendere la Desmosedici una moto più vicina alle caratteristiche di Valentino Rossi e per migliorarne la guida sull’anteriore: “Abbiamo un nuovo forcellone, che avevamo pensato prima di Valencia e, soprattutto abbiamo spostato il baricentro. Come? Non lo dico altrimenti il capo mi uccide,” continua Guareschi, che il 17 gennaio (subito dopo la presentazione ufficiale di Madonna di Campiglio) scenderà in pista come collaudatore per testare le novità introdotte nella Desmosedici, “Stiamo realizzando anche il nuovo telaio e speriamo di averlo pronto per entrambi i piloti.