Valentino Rossi su Brno: “in Repubblica Ceca posso fare meglio”

da , il

    MotoGp Indianapolis, il sabato prima della gara

    Valentino Rossi dopo le disastrose trasferte americana dopo che a Indianapolis ha chiuso in settima posizione a quasi un minuto dal vincitore Daniel Pedrosa e dopo che a Laguna è incappato in una caduta a pochi giri dalla bandiera a scacchi è più che mai impaziente di tornare in sella alla sua Ducati per cercare di dimenticare queste due brutte gare, Domenica la MotoGP correrà sul circuito di Brno dove il Dottore ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera, nel 1996, e dove l’anno scorso fu autore di una buona gara con la Desmosedici; vedremo cosa gli riseverà quest’anno la pista Ceca.

    Vale vuole rimanere concentrato su questa stagione volendo cercare di migliorarsi fino all’ultima gara, nonostante abbia oramai ufficializzato il suo addio alla casa italiana a fine 2012 per tornare a correre con la Yamaha dalla prossima stagione; questa linea di comportamento era già stata tenuta da Rossi a parole durante le dichiarazioni rilasciate dopo il gran premio di Indianapolis.

    Rossi sembra impaziente di tornare in pista per cercare di lasciarsi alle spalle queste gare in terra americana dove i suoi problemi con l’anteriore si sono presentati in maniera ancora più consistente: “Laguna e Indy sono state due gare difficilissime, sono contento che tra pochi giorni si corra subito a Brno. Le prossime due settimane saranno molto importanti per il resto della stagione. In Repubblica Ceca mi aspetto di fare meglio, una pista che mi piace, più normale e inoltre l’anno scorso con la Ducati ho fatto una gara abbastanza buona sull’asciutto, anche come distacco. La settimana successiva inoltre avremo due giorni di test a Misano, dove ci saranno delle cose nuove da provare che spero poi ci permettano di essere più veloci nel finale di stagione”.

    Nicky Hayden salterà anche Brno

    AP/LaPresse

    Anche l’altro pilota di casa Ducati è impaziente di tornare in sella, ma al contrario dell’italiano, Nicky Hayden dovrà aspettare ben più di una settimana visto che a causa della caduta in cui è incappato durante le qualifiche del sabato a Indianapolis, si trova ancora con la mano destra gonfia e un gran mal di testa, come conseguenza della commozione celebrare che ha riportato a seguito della caduta. Per questo tutti i medici che Nicky ha interpellato gli hanno consigliato di non prendere parte al gran premio della Repubblica Ceca.

    Ecco le dichiarazioni di un rammaricato Nicky Hayden: “È dura perdere un’altra gara. L’infortunio non è grave in sé ma la mano è ancora molto gonfia e soprattutto non ha forza. Farsi male alla mano destra è sempre peggio per un pilota. Al momento sono bel lontano dalla condizione ideale e se dovessi forzare troppo per guidare, o addirittura cadere, allora sì che sarebbero guai. A spingere per lo stop tutti i medici con cui ho parlato è stata anche la commozione cerebrale, infatti ho ancora mal di testa. Il team la pensa allo stesso modo, che non sarebbe una buona idea tornare subito. Per come sono fatto io è davvero difficile stare a casa ma devo ascoltare i consigli di chi ne sa più di me su queste cose, fare la riabilitazione necessaria e cercare di essere pronto per Misano che è una gara importante per me e per la Ducati. Non sono felice ma è la cosa giusta da fare”.