Valentino Rossi su Phillip Island: “Sarà Lorenzo l’uomo da battere”. Marquez: “E’ la prima vera chance di vincere.”

I commenti di Rossi e Marquez e degli altri top rider sul Gran Premio d'Australia 2013

da , il

    MotoGP Brno 2013, conferenza stampa (10)

    Il Week-end del Gran Premio di Phillip Island è pronto per dare il via a quella che potrebbe essere la prima vera occasione di Marc Marquez per fare suo questo titolo iridato 2013. Al giovane rookie di casa Honda infatti sono disponibili diverse opzioni per potersi laureare campione del mondo già alla fine di questo week-end. Jorge Lorenzo però non si arrenderà certo così facilmente e come dice il suo compagno di squadra Valentino Rossi, senza Casey Stoner, sarà Lorenzo l’uomo da battere!

    Il GP d’Australia sarà la prima vera chance per Marquez di conquistare il mondiale 2013, ma non è dello stesso avviso Valentino Rossi che vede Lorenzo come il pilota favorito di questa gara. Ecco le parole di Rossi: “Questa gara sarà molto diversa da Sepang, anche perché qui farà molto più freddo; Phillip Island è una pista bellissima e noi speriamo nel bel tempo. E’ un tracciato in cui si corre molto forte, con poche frenate; tornare qui con la Yamaha è una cosa che mi rende molto felice. Il mio obiettivo ovviamente è quello di poter stare con i tre piloti più veloci davanti, cercando di fare una gara di alto livello. E’ una delle mie piste preferite, ma credo che lo sia anche di molti altri piloti; un tracciato particolare che ha molte curve a sinistra e dobbiamo lavorare bene proprio su questo. Io correrò la mia gara e se dovessi dare una mano a Lorenzo sarò pronto a farlo.Qui Stoner ha sempre fatto la differenza, ma credo che dopo la sua uscita di scena sia Jorge il pilota da battere su questa pista, sempre che Casey non si presenti con uno scooter (ridendo)!”

    Marc Marquez potrebbe compiere un’impresa storica già in questo GP: “Ho guardato i dati su questa pista che riguardano Casey Stoner e domani li confronterò con i miei, anche se con il nuovo asfalto e meno dati alla mano sarà difficile fare dei paragoni. Ciò che per ora abbiamo ci consente soltanto di sapere che possiamo essere un po’ più veloci, ma sono solo valutazioni parziali. Questa potrebbe essere la mia prima vera possibilità di vincere il titolo, ma non sarà semplice perché Lorenzo qui va sempre molto forte. Lo scorso anno è arrivato secondo solo perché Stoner su questa pista è imbattibile. Per me sarà una gara come un’altra, non ha importanza conquistare il titolo qui o nelle prossime gare, l’importante è vincerlo.”

    Ultima chiamata per Jorge Lorenzo che però, visti gli ultimi sorsi di un bicchiere ormai vuoto, sa bene che non potrà andare troppo oltre il secondo posto in campionato: “Ho ancora un po’ di delusione dopo il GP della Malesia; pensavo in una prestazione migliore. Ormai il campionato è una salita quasi impercorribile per il titolo e con tre sole gare rimaste da disputare il tutto diventa praticamente un sogno svanito, ma almeno ho fatto il massimo e combattuto per la vittoria. Phillip Island è una pista bellissima che adoro; proprio l’anno scorso ho conquistato qui il mio secondo titolo mondiale ed è stato un momento bellissimo. Speriamo che il meteo sia buono e cercheremo di divertirci se non altro! Il mio obiettivo è quello di riuscire a vincere il maggior numero di gare rimaste. Questo è il nostro obiettivo oltre a quello di batterci con Dani Pedrosa per il secondo posto in campionato. Su questo circuito credo che potremmo fare meglio che ad Aragon e Sepang e io non vedo l’ora di scendere in pista!”

    Dani Pedrosa è il pilota che per primo potrebbe salutare la corsa per il titolo; ecco il suo commento: “Sono molto soddisfatto e orgoglioso della mia gara di Sepang; tutta la squadra ha fatto un lavoro perfetto. Ho avuto modo di riposarmi per due giorni dopo la gara in Malesia e ora arriva Phillip Island; cercherò di chiudere questo campionato nel migliore dei modi. Ho avuto due giorni di riposo dopo la gara e ora ci dirigiamo a Phillip Island, e cercherò di concludere queste tre gare rimanenti al meglio. La pista è molto bella e divertente, con un bel disegno e potrei fare una gara interessante; dobbiamo solo valutare come ci troveremo con il nuovo asfalto. Sono contento di poterlo provare e non vedo l’ora di scendere in pista per vedere come sarà il mio feeling su questo tracciato bellissimo!”

    A cura di Alessio Mora