Valentino Rossi su test 2013: “peccato per il brutto tempo a Valencia e Aragon”

da , il

    Valentino Rossi e Jorge Lorenzo aragon test motogp 2013

    Test invernali che cominciano molto male quelli della MotoGP. Anche quelli della SBK sono stati rovinati dal mal tempo, e lo sa bene, Valentino Rossi, che si trovava proprio ad Aragon mentre veniva giù il diluvio. Yamaha aveva pensato di essere furba, impacchettando tutta l’attrezzatura e decidendo di spostarsi dall’altro lato della Spagna, viste le previsioni del tempo per la giornata di ieri a Valencia. Ma sono stati superficiali, e hanno lasciato la pioggerella per trovare la tempesta. Vediamo il Dottore cosa pensa dei primi chilometri fatti con la nuova M1 2013.

    Siamo venuti qui per venire via dalla pioggia di Valencia, peccato che spostandoci non abbiamo risolto molto, giacché diluvia anche qui. Non abbiamo potuto fare molto, abbiamo girato pochissimo, ma quel poco che abbiamo fatto mi ha dato buone sensazioni. Ci sarebbero state da valutare almeno due situazioni per il prossimo anno ma non è stato possibile fare di più, se ne riparlerà a febbraio, in Malesia a Sepang, peccato. Purtroppo al danno si è aggiunta la beffa, giacché ci è stato riferito che a Valencia stanno girando sull’asciutto“.

    Per il ritorno in Yamaha con il suo vecchio Management e la sua vecchia moto, Valentino Rossi ha aggiunto: “E’ stata una bella emozione, il feeling è stato ritrovato subito, è stato come se non avessi mai lasciato la Yamaha. La moto è cambiata, avevo lasciato una 800, ritrovo una 1000. Ma le modifiche non me la fanno sentire molto diversa e io su questa moto mi son sempre trovato a mio agio“.

    A tutto questo si aggiunge l’occasione del Rally di Monza, quest’anno dedicato a Marco Simoncelli. Al riguardo Valentino dice:«Prima ci sarà il Rally Monza Show, dove potrò sfidare su una Ford WRC Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Il 2 dicembre poi è prevista una gara a Latina di Supermotard per la Fondazione Simoncelli, con molti piloti, mi piacerebbe correrla».

    C’è da dire che per quanto riguarda la giornata di test buttata il Dottore non è contento ma non si è fatto demoralizzare. E’ vero, bisogna prendere confidenza con la moto anche sul bagnato, ed è anche vero che è già stata fatta richiesta alla Dorna di autorizzare il recupero delle giornate perse, magari prima dello stop invernale. Per regolamento infatti non si possono svolgere test dal 1° Dicembre al 31° Gennaio per contenere i costi. E’ altresì vero che se tolgono i test pre invernali restano solo quelli di Jerez e di Sepang dopo l’inverno, che comunque cadendo a Febbraio potrebbero essere affetti da maltempo. E poi siamo in tanti a voler vedere i risultati del ritorno di Rossi in Yamaha!