Valentino Rossi su test di Sepang 2013: “questa è la mia moto!” [FOTO]

da , il

    E siamo al solito appuntamento post-test, nelle chiacchiere da box siamo andati a scovare i commenti dei protagonisti, che si ritrovano assaliti dai giornalisti per le prime parole “a caldo”. Valentino Rossi ritrova se stesso, dopo essersi lasciato sulla M1, e ritrova insieme anche l’ottimismo che gli era mancato da due anni. Pedrosa e Lorenzo fanno i tester, entrambe soddisfatti per lo sviluppo ma alla ricerca del particolare mentre Marquez dice che questo non è il suo top e c’è ancora margine di miglioramento. E poi Dovizioso…

    Sembra giusto andare in ordine di classifica, quindi iniziamo con Daniel Pedrosa, Team HRC Honda Repsol :“ E’ il primo giorno di test dopo la pausa invernale. Abbiamo passato gli ultimi tre mesi lontano dalla moto e il feeling del primo giorno è positivo. Il tracciato era in buone condizioni e siamo riusciti a fare alcuni giri con un buon passo, poichè non era molto caldo. Non correvo dagli ultimi test a Valencia, quindi oggi è stato il primo passo per recuperare il ritmo. Oggi non abbiamo giocato con il set up, ma inizieremo a muoverci nei prossimi due giorni che mancano

    Segue Jorge Lorenzo, Yamaha Monster Factory Team:“ Questa mattina dovevo ritrovare di nuovo il mio feeling con la MotoGP ma alla fine, a differenza dello scorso anno, non c’ho messo molto. Abbiamo provato diverse cose che non abbiamo potuto provare ad Aragon, ma ci dobbiamo lavorare ancora. Alcune cose mi piacciono, su altre ci si deve ancora lavorare. Domani le proveremo nuovamente, insieme ad altre cose nuove. Il distacco tra noi e la Honda è davvero pochissimo, perciò dobbiamo cercare di migliorare la moto per essere ancora più veloci. Dobbiamo lavorare sull’accelerazione, lo scorso anno migliorammo molto, ma ancora non è un nostro punto forte. Credo che in questo momento la consistenza del passo sia uno dei miei punti forti e spero che continuerà ad essere così anche quest’anno

    Interessante il commento del campione Moto2 Marc Marquez, Team HRC Honda Repsol:“ Sono molto contento di come è andato il primo giorno, perchè sono sempre un po’ nervoso dopo qualche mese di stop. Pensavo mi ci volesse un po’ di più per tornare “operativo” ma fin dai primi giri mi sono sentito molto bene sulla moto. Ho preso confidenza fin dall’inizio, anche se ovviamente possiamo ancora migliorare. Non penso che il risultato di oggi possa essere usato come un punto di riferimento perchè tutti stavamo provando cose nuove. Mi sono semplicemente concentrato sul trovare un buon setup e a sentirmi bene sulla moto. Sono riuscito a fare un buon tempo e quindi questa giornata di test ha avuto uno scopo

    Arriviamo poi al commento del Dottore, Valentino Rossi, Yamaha Monster Factory Team:“Sono molto molto felice dopo la prima giornata. Dopo due anni davvero complicati hai tante domande in testa ma già dalle prime tornate di questa mattina il feelind con la M1 era quello di sempre e sono migliorato giro dopo giro. Ho lavorato sul setting, abbiamo già fatto qualche passo in avanti e non sono per nulla lontano dai primi tre. Nel pomeriggio mi sono concentrato sulle nuove componenti 2013. C’è da lavorare, senza dubbio, ma non posso che dire che la prima giornata è decisamente positiva. Sono sorpreso perché non sapevo cosa aspettarmi, ma questa è la mia moto, la moto perfetta per il mio stile. Il livello è altissimo, Lorenzo e Pedrosa sono velocissimi per non parlare di Márquez che è incredibile, ma ci siamo anche noi. Anche i ragazzi nel box hanno voglia di lavorare sulla moto, sono felice. La moto è migliorata, Lorenzo e il suo team hanno fatto un bel lavoro. La 1000cc è più veloce ma è anche più facile da guidare e questo grazie ad un bel passo in avanti a livello di elettronica. Puoi farci quello che vuoi, più o meno

    E concludiamo con chi non può dire che questi test siano andati alla grande, Andrea Dovizioso, Ducati Factory Team:”Stamattina ci siamo concentrati molto sull’elettronica e l’erogazione del motore. Serve maggiore linearità nella prima parte di accelerazione. Questa pista è calda e manca il grip soprattutto a moto piegata. Stiamo facendo tante prove su quello che abbiamo per cercare di capire come migliorare e quale direzione prendere. La moto è molto diversa dalla Yamaha e devo prendere i riferimenti e fare molti chilometri. Nel pomeriggio abbiamo lavorato molto sul telaio e le geometrie per cercare di capire se i limiti che sentivo si potevano migliorare con il setup, e qualche piccolo passo avanti c’è stato. La realtà è che siamo partiti adesso come progetto, ed il grosso verrà fatto in questi test in Malesia. Le condizioni atmosferiche e le caratteristiche del circuito sono perfette per sviluppare una moto

    L’articolo del Test

    L’articolo della cronaca

    TUTTE LE FOTO DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST IN MALESIA