Valentino Rossi sui test a Sepang: stiamo migliorando la Yamaha

da , il

    Valentino Rossi prove sepang 2014 MotoGP

    Come ieri anche la giornata di oggi si chiude con Marc Marquez davanti a tutti. Lo spagnolo campione del mondo in carica chiude in 1’59″930, a pochi decimi dal record della pista che appartiene ancora a Casey Stoner. Dopo le Honda di Pedrosa e Bradl, è ancora Rossi il primo della Yamaha. Il pesarese chiude questa seconda giornata al 4° posto davanti alla FTR Yamaha di Aleix Espargarò e alla Yamaha Factory del compagno Lorenzo. Prima delle Ducati è ancora una volta Andrea Iannone mentre il team ufficiale, pur rimanendo inchiodato tra la 11^ e la 13^ posizione lima il distacco da Marquez scendendo ad 1,2 secondi con Dovizioso e 1,4 secondi con Crutchlow rispetto agli oltre 2 secondi della giornata di ieri. Lontane le Honda PR: il solo Hayden non basta a sviluppare questa moto che appare in difficoltà rispetto alle Yamaha Open di Espargarò ed Edwards.

    Valentino Rossi: “Un’altra giornata positiva”

    Ottenuto il 4° posto e primo della Yamaha, Valentino Rossi commenta così il risultato: “‘E’ stata un’altra giornata molto positiva. Abbiamo lavorato tanto compiendo in totale 60 giri. Abbiamo anche fatto un confronto tra nuove gomme e gomme vecchie provandole tutte e due. Abbiamo lavorato sul setting e alcune cose sono andate bene mentre altre non sono andate come ci aspettavamo. Sono comunque soddisfatto perchè ho miglorato il mio tempo rispetto a ieri e sono comunque vicino ai primi in 4 posizione. Stiamo ancora lavorando e abbiamo già raccolto buoni dati e domani proveremo altro”.

    Jorge Lorenzo: “Ho fatto un passo avanti”

    Lorenzo è un po’ più soddisfatto rispetto a ieri del comportamento della sua Yamaha e commenta così: “nonostante la posizione non sia ideale, abbiamo fatto un passo avanti. Cambiando qualcosa nell’elettronica abbiamo migliorato il comportamento della moto nelle curve e ora è come quella dell’anno scorso. Posso tenere un passo più costante ed essere veloce per più di un giro. C’è ancora da lavorare perchè i nostri avversari sono forti ma sono più soddisfatto rispetto a ieri”.

    [sondaggio id="417"]