Valentino Rossi sul GP della Repubblica Ceca: “Adoro Brno! Marquez va forte, ma noi ci difenderemo bene!”

Il commento di Valentino Rossi e degli altri top rider della MotoGP in vista della gara in Repubblica Ceca

da , il

    La MotoGP è pronta per tornare in pista a Brno per l’undicesimo round del Motomondiale 2013 ad appena 5 giorni di distanza dal week-end di Indianapolis. I piloti saranno dunque impegnati a far fronte ad un nuovo week-end di gara senza aver avuto molto tempo a disposizione per poter recuperare energie sufficienti, ma non solo… Brno sarà una prova fondamentale poiché anche questo appuntamento precederà un’altra settimana impegnativa per poter affrontare Silverstone, ultimo GP di una serie di tre consecutivi senza sosta. Alla vigilia di questo delicato quanto importantissimo evento, Valentino Rossi e gli altri top rider della MotoGP lasciano i loro commenti in merito al GP della Repubblica Ceca.

    Valentino Rossi giunge in Repubblica Ceca dopo un week-end decisamente anomalo in terra americana; il pilota di Tavullia infatti chiude il Gran Premio di Indianapolis con un quarto posto che, alla luce di quanto raccolto durante tutte le sessioni di prove e qualifiche, può persino essere considerato un buon risultato, vista anche la bella rimonta messa in atto nel finale. Il campione pesarese commenta così il suo ritorno a Brno dopo i test Yamaha di inizio mese: “Nel complesso credo che la gara di Indianapolis sia andata abbastanza bene, visto che non è stata per niente una gara semplice; sono riuscito a raccogliere dei punti importanti, ma adesso, per noi di Yamaha, si torna a Brno dopo i test che abbiamo fatto. Questa pista mi piace moltissimo e sono riuscito anche a vincere diverse volte; è un tracciato molto diverso da Indy e la mia M1 potrebbe trovarsi decisamente meglio, dobbiamo solo perfezionare il set-up che abbiamo avuto modo di provare ad agosto su questa pista. La Honda e Marquez stanno andando davvero fortissimo, però noi ci stiamo difendendo abbastanza bene e cercheremo di farlo anche qui a Brno. Ci sono ancora due gare molto importanti e noi cercheremo di fare il meglio.”

    Marc Marquez è stato l’autentico mattatore di Indianapolis! Una superiorità mai messa in discussione in ogni fase del GP americano, ma ora tocca a Brno, tracciato che allo stesso leader della classifica iridata non sembra rientrare tra i suoi preferiti: “A Indianapolis abbiamo fatto davvero un ottimo week-end, ma ora andiamo a Brno che non è una delle mie piste preferite anche se lo scorso anno ci ho vinto in moto 2 quindi dovrei aver conservato un buon feeling su questa pista. Non sarà facile questo GP perché Yamaha è sempre andata molto forte su questa pista, quindi sono certo che anche quest’anno andranno molto forte anche perché hanno avuto modo di fare dei test pochi giorni fa. Adesso dobbiamo aspettare almeno il primo turno di prove per valutare la nostra situazione e comunque cercheremo come sempre di dare il massimo per ottenere il miglior risultato possibile.”

    Dani Pedrosa ottiene un buon secondo posto a Indy dopo la pausa che gli ha permesso di recupera buona parte di quella forma fisica che invece mancò a Laguna Seca. Fu proprio Pedrosa a conquistare il GP di Brno nella scorsa stagione e cercherà certamente di bis quest’anno: “La gara di Indianapolis è stata davvero molto faticosa per noi e quindi dobbiamo cercare di recuperare molto in fretta perché abbiamo poco tempo per poterci riprendere da quella fatica. Spero che le condizioni meteo siano favorevoli anche se in questa zona possono variare molto. Brno è una pista che mi piace molto dove tra l’altro ho pure vinto lo scorso anno; è una pista molto veloce con delle belle curve e io spero di ripetermi anche quest’anno!”

    Jorge Lorenzo si sente sicuro di sé; dopo la buona prova di Indianapolis nonostante sia ancora reduce dal grave infortunio di Assen, il campione del mondo in carica si mostra fiducioso e ottimista in ottica del GP della Repubblica Ceca: “A Indianapolis ho ottenuto il miglior risultato che avrei potuto ottenere e a Brno credo che potremmo migliorare ancora in modo da fare una gara migliore. Sicuramente avrei più possibilità di potermi giocare la vittoria anche se quest’anno è davvero difficile poter prevedere quali saranno le prestazioni dei piloti sui vari tracciato; bisogna sempre aspettare di scendere in pista prima di poter fare delle valutazioni. Vincere qui a Brno sarebbe davvero importante perché ci permetterebbe di ridurre il distacco dalla Honda. Sono molto fiducioso per questa gara e non vedo l’ora di poter scendere in.” pista

    Alvaro Bautista: “A Indianapolis abbiamo fatto un buon lavoro malgrado un inizio non facile perché non avevo buon feeling sulla ruota posteriore, sono contento perché in gara ho lottato fino alla fine per la quarta posizione. E’ stato un week-end positivo e adesso andiamo a Brno con la speranza di poter far bene dopo le due gare negli Stati Uniti. Lo scorso anno eravamo più in difficoltà, ma adesso abbiamo fatto progressi che ci servono per essere più competitivi. Il tracciato di Brno è più favorevole alla Yamaha perché ha curve veloci ad ampio raggio con cambi di direzione impegnativi e forti dislivelli, ma quest’anno la nostra moto è migliorata molto e quindi penso che potremmo fare bene.”

    Andrea Dovizioso: “Il circuito di Brno è molto bello e difficile; È una pista molto diversa da Indianapolis e sarà interessante vedere come si comporta la mia Ducati qui. Mi piace la configurazione di questo tracciato e sono contento di tornare a correre subito dopo la gara di Indianapolis. Però, anche se ho fatto diversi podi a Brno nel passato, non è comunque una delle mie piste preferite.”

    Nicky Hayden: “L’anno scorso non ho corso a Brno a causa dell’infortunio di Indianapolis, ma resta comunque una delle piste più belle del mondiale; è molto larga e veloce e mi piace davvero. Siamo molto impegnati in questo periodo per vià delle tre gare consecutive, ma a me piace correre quando ci sono gare in rapida successione. Ci aspetta un altro weekend impegnativo in Repubblica Ceca, ma come sempre cercheremo di dare il massimo.”

    A cura di Alessio Mora