Valentino Rossi sul GP di Indianapolis: “Sono carico e voglio fare bene!”

Le dichiarazioni di Valentino Rossi in vista del Gran Premio di Indianapolis 2013

da , il

    46rossidsc_0024_original

    Il Gran Premio di Indianapolis sarà l’evento che riaprirà, dopo la pausa estiva, il campionato del mondo 2013; I piloti partono dunque da dove erano rimasti ovvero in America e Valentino Rossi, dopo la buona prestazione di Laguna Seca e i test di Brno per la prova del nuovo cambio seamless, si sente carico e motivato a fare bene in un circuito in cui nel 2008 ottenne la sua unica vittoria. Il pilota marchigiano non apprezza particolarmente questo tracciato, ma la pausa estiva lo ha “ricaricato” quanto basta per guardare con fiducia un Gran Premio che sarà il primo di una serie di 3 gare consecutive e che lasceranno quindi poco tempo di relax ai piloti per poter recuperare energie necessarie ad una prova di forza che sarà decisiva in ottica del campionato in corso.

    E’ trascorso quasi un mese dall’ultimo GP che si è disputato sul circuito di Laguna Seca; Valentino Rossi se ne è andato in vacanza dopo un terzo posto conquistato su una pista che non gli è mai stata amica (a parte il 2008) e perciò chiude la prima parte di stagione con un risultato che tutto sommato si può considerare buono. Ora però tocca ad un tracciato molto particolare che, seppur storico e immenso, non è gradito particolarmente dal pilota di Tavullia nonostante il suo successo sempre nel 2008. I test di Brno avranno avuto senz’altro modo di poter provare innovazioni tecnologiche che potrebbero aver dato al team Factory Yamaha qualche informazione utile sulle possibili migliorie da apportare ad una moto che, seppur veloce, resta sempre ad un livello leggermente inferiore alla Honda. I risultati di Rossi negli ultimi Gran Premi sono stati segnali di una crescita che a inizio stagione sembravano non potessero arrivare e i test in Repubblica Ceca potrebbero portare qualche gradita sorpresa; queste sono le parole di Valentino Rossi in ottica del GP di Indianapolis: “Indianapolis non è una delle mie piste preferite, però ho comunque un bel ricordo dentro di me perché qui ho vinto nel 2008; è davvero bello poterci tornare in sella alla mia M1 che mi ha regalato tanti successi e soddisfazioni in tutti gli anni con cui ho corso. Da qui in avanti sarà davvero molto faticoso perché, anche se abbiamo avuto molto tempo a disposizione per riposarci, questa sarà la prima gara di tre consecutive e quindi sarà necessario tenere alto il livello di concentrazione e cercare di ottenere i migliori risultati possibili. Inoltre dopo Indianapolis ci sarà una lunga trasferta che ci riporterà in Repubblica Ceca e avremo davvero poco tempo a disposizione per poterci rilassare. Io mi sento abbastanza in forma e sono pronto per questa nuova sfida!”

    a cura di Alessio Mora

    MotoGP Quiz estivo: quante ne sai sul motociclismo?

    Domanda 1 di 27

    Nell'ultima gara a Valencia della stagione 2006 in classe MotoGP quale impresa storica viene ricordata in particolar modo?