Valentino Rossi sulla gara ad Austin: “Complimenti a Marquez, è un vero fenomeno!” [FOTO]

da , il

    Una bella impronta nella storia del motociclismo è stata lasciata ieri, alla fine del gran premio delle Americhe, ad Austin, in Texas. Il piede (o polso) che ha lasciato questo storico segno, è quello di Marc Marquez. Il giovane pilota spagnolo, esordiente in MotoGP, conquista la sua prima vittoria, entrando di diritto nella categoria “Fenomeni”. Chi pensava che Marquez non avesse i numeri per realizzare questa impresa, deve ricredersi e togliersi il casco dinanzi a questo astro nascente che, dopo la splendida notte in Qatar, fa totalmente suo il GP di Austin, diventando così, il più giovane pilota della storia a vincere una gara nella top class. Week-end di gara totalmente dominato, con pole e vittoria. Nessuno è in grado di ostacolarlo su questa pista, nemmeno il ben più esperto Pedrosa, che alla fine deve arrendersi, nonostante un’ottima prestazione.

    Gara che si chiude dunque sotto il segno della Spagna, con tre connazionali sul podio ma sopratutto, sotto il segno di un nuovo fenomeno: Marc Marquez!

    I commenti dei piloti non potevano che partire dal dominatore di questa gara, Marc Marquez; leggiamo quanto rilasciato dal vincitore della gara: “Il podio in Quatar mi ha reso felice, ma questa mia prima vittoria è stato un momento indimenticabile. Sono molto grato al team per il gran lavoro svolto; senza di loro, questa vittoria non ci sarebbe mai stata. La gara è stata moto faticosa perché ho deciso di seguire Pedrosa per un po’ prima di provare ad attaccarlo; non sono riuscito ad ottenere il distacco che volevo a causa di alcuni problemi che ho accusato durante il week-end ma nonostante questo, siamo riusciti a vincere. Sappiamo che arriveranno circuiti più impegnativi per noi ma daremo sempre il massimo. Noi cerchiamo di lottare in ogni gara e di goderci ogni momento”

    Buona gara anche per Pedrosa che così commenta: “sono contento di questo secondo posto; noi avevamo un gran passo ma Marquez era decisamente più forte oggi. Mi hanno penalizzato molto le curve strette con continui cambi di direzione e questo mi ha stancato molto. Nel finale ho commesso un piccolo errore e Marc è riuscito a scappare; li ho perso la gara. Tuttavia abbiamo fatto un netto miglioramento rispetto al Qatar. Faccio i miei complimenti a Marc per la sua prima vittoria in MotoGP. Ora ci aspetta Jerez, una pista che mi piace”

    Dichiarazioni anche per il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo che, nonostante il divario mostrato tra Honda e Yamaha su questo tracciato, conquista un preziosissimo podio: “Non pensavo che sarei arrivato così vicino alle Honda; durante il warm up abbiamo fatto alcune modifiche ma eravamo comunque distanti da Marc e Dani. Sapevamo che Marc era forte qui e che per noi sarebbe stata dura. Mi sento comunque molto in forma, ancora più dello scorso anno; ci manca solo un po’ di accelerazione. A Jerez saremo più forti. Voglio fare i miei complienti a Marc perché è un vero fenomeno! Oggi poi è un giorno molto importante anche per me perché ho ottenuto il mio podio numero 100; Un traguardo che mi rende molto felice!”

    Cal Crutchlow: “Ottimo lavoro da parte della squadra! Non eravamo presenti nei test qui in Texas ed ero molto preoccupato. Chiudere la gara dietro ai 3 più veloci, credo sia un ottimo risultato. Ho girato sugli stessi tempi di Lorenzo durante la corsa e questo mi da grandissima fiducia per le prossime gare. A jerez vorrrei fare una grande prestazione!”

    Stefan Bradl: “Siamo tutti soddisfatti di questo risultato, abbiamo lavorato bene. Nella prima parte di gara, non sono stato molto aggressivo; la moto mi scivolava davanti a causa del serbatoio pieno. Crutchlow mi ha passato dopo 7 giri, aveva un altro passo, specie in entrata di curva. Penso che qui ad Austin, il quinto posto sia un buon risultato, visto anche chi ci siamo messi dietro!”

    Le dichiarazioni di Valentino Rossi sembrano puntare il dito su alcuni problemi accusati durante il warm up, leggiamo quanto detto dal campione pesarese: “E’ andata male e sinceramente mi sarei aspettato una prestazione migliore. Abbiamo avuto molti problemi sin dalle prove; nel giro di ricognizione, ho avuto un problema con il disco del freno che ha perso un pezzo, e questo non mi ha fatto partire tranquillo. Ho perso molto tempo dietro a Bautista; sono riuscito a superarlo e mi sono messo alla caccia di Bradl ma lo sterzo mi si chiudeva e la gomma era già abbastanza usurata. Abbiamo preso dei punti, che era alla fine il nostro obiettivo; ora si va a Jerez dove faremo decisamente meglio. Volevo fare i miei complimenti a Marquez, quel ragazzo è un vero fenomeno!”

    Andrea Dovizioso: “Il settimo posto non mi rende totalmente soddisfatto, resta comunque la consolazione di aver avuto un buon passo durante l’intera gara. Sono riuscito a tenermi quasi sempre sotto il 2:06′ e sono stato molto aggressivo, specie nel finale con Bautista, con cui ho ingaggiato un bel duello! La squadra c’é e nonostante i nostri limiti siano ancora evidenti, stiamo pian piano migliorando”

    LE PADDOCK GIRLS DEL GP DI AUSTIN