Valentino Rossi sulla gara di Silverstone: “Non siamo lontani, ma ci manca ancora qualche decimo”

Il commento di Valentino Rossi dopo il Gran Premio di Silverstone

da , il

    Motomondiale Silverstone, qualifiche del sabato

    Il Gran Premio di Silverstone si chiude per Valentino Rossi con un quarto posto sulla linea del traguardo; è il terzo risultato identico in tre gare consecutive dove identico è anche il duello e l’esito che il pilota di Tavullia ottiene sotto la bandiera a scacchi. Una prestazione di difficile valutazione che non può essere vista soltanto sotto l’ottica della posizione conquistata, quanto per l’ennesimo e imbarazzante ritardo che Rossi accusa dal compagno di squadra che riesce a conquistare una vittoria strepitosa. Valentino è autore di una bella partenza recuperando due posizioni, ma nel corso della gara accumula un ritardo troppo alto nei confronti dei tre piloti spagnoli di testa. Rossi chiude il GP con un ritardo di 13 secondi dal compagno e il divario mostrato tra i due, è sotto ogni aspetto decisamente ‘scomodo’ per il campione pesarese.

    Valentino Rossi è in difficoltà; dopo la gara di Brno, anche la gara di Silverstone si presenta piuttosto ostica per il 9 volte campione del mondo. Non è bastata una buona partenza per dare chance al pilota italiano di poter entrare nella lotta per il podio. I piloti davanti sono davvero troppo veloci per tutta la concorrenza e Rossi non fa eccezione. Il problema principale è sempre quello: non riesce ad essere veloce sin dall’inizio e se vuole trovare una competitività degna dei suoi standard, deve cercare di risolverlo in fretta.

    Queste sono le parole di Valentino Rossi: “Questo risultato è un po’ migliore rispetto a Brno, sopratutto perché qui a Silverstone ho sempre faticato molto negli ultimi 2 anni; in questo week-end invece abbiamo fatto un po’ meglio che in passato. Mi dispiace perché ho fatto davvero una bella partenza ero li vicino a loro, però nei primi giri, sopratutto i primi tre vanno davvero molto veloci sin da subito e riescono a scappare via; hanno un passo davvero incredibile. Il problema è sempre quello; non riesco ad essere veloce sin da subito con le gomme nuove e quindi perdo troppo terreno. Dobbiamo lavorare parecchio; non siamo lontani però ci manca ancora un po’ di velocità e qualche decimo e se riuscissimo a trovare il modo di non perdere così tanto terreno all’inizio sarò più pronto per i duelli all’ultimo giro! Purtroppo è la terza volta consecutiva che chiudo fuori dal podio e mi sento un po’ come quello che arriva alla festa e non lo fanno entrare (Vale ride)! Con Bautista mi tengo allenato e alla fine stiamo facendo delle belle bagarre! Adesso si va a Misano, un circuito che mi piace molto dove anche l’anno scorso ho fatto un podio con la Ducati.”

    A cura di Alessio Mora