Valentino Rossi sulle qualifiche di Aragon: “Sono contento di essere molto vicino ai migliori!”

Il commento di Valentino Rossi dopo le qualifiche di Aragon

da , il

    La straripante sessione di qualifiche del Gran Premio di Aragon va in archivio dopo una vera e propria lotta per la conquista della pole position. Una sessione frizzante, esaltante e adrenalinica che vede, anche un po’ inaspettatamente in realtà, la presenza di Valentino Rossi. Il pilota marchigiano chiude un sabato di prove alquanto bizzarro, con una FP3 condizionata dal maltempo che vedrà proprio Rossi chiuderla con il miglior tempo. E’ in qualifica però che il 9 volte campione del mondo emerge per la prima volta in questa stagione al livello dei piloti più veloci durante la caccia alla pole position. Rossi chiude si con il quarto tempo, ma ciò che di positivo c’è è che per la prima volta accusa un ritardo molto ridotto dai top rider. Un dato significativo che gli fa volgere uno sguardo positivo verso la gara di domani.

    Queste sono le parole di Valentino Rossi:“E’ un peccato aver perso la prima fila per soli 5 millesimi da Pedrosa, però sono molto soddisfatto di queste qualifiche perché sono a circa un decimo e mezzo dal primo. Ci sono state tante cose positive, inoltre sono uno dei quattro che è riuscito a girare sul tempo del minuto e 47. Sono stati due turni molto positivi e siamo riusciti a migliorare parecchio la moto rispetto a ieri. Sono sempre stato competitivo fin dal primo giro; in qualifica mi sono divertito davvero molto perché la moto si faceva guidare davvero bene. Adesso dobbiamo pensare alla gara cercando di essere veloci per tutta la durata. La temperatura oggi ci ha un po’ aiutato perché con il fresco abbiamo un po’ di problemi in meno; abbiamo fatto un importante passo in avanti, trovando un buon setting che mi ha migliorato tanto in frenata, in più oggi avevo molto più grip sul posteriore rispetto a ieri che invece mi scivolava parecchio. Oggi ho potuto vedere che oltre al giro secco sono veloce anche sul passo gara, visto che ho tenuto un’andatura costante sul 49 basso. L’unica cosa che potrebbe darci fastidio potrebbero essere le temperature alte perché rispetto alle Honda, sia io che Lorenzo abbiamo qualche problema, ma la nuova messa a punto credo che vada bene anche con il caldo.”

    A cura di Alessio Mora