Valentino Rossi sulle qualifiche di Brno: “Peccato aver perso la seconda fila, ma per la gara ho un buon passo.”

Le dichiarazioni di Valentino Rossi dopo le qualifiche di Brno

da , il

    MotoGP, Gran Premio della Repubblica Ceca

    La sessione di qualifiche del Gran Premio della Repubblica Ceca si mostrano per l’ennesima volta in questa stagione una fase molto difficile per il pilota marchigiano; Rossi chiude la sua prova con il settimo tempo ed è l’ultima Yamaha che, Crutchlow a parte, si dimostra leggermente inferiore ai rivali Honda. Infatti, dietro al poleman britannico, ci sono ben tre piloti in sella alla moto della casa di Tokyo e questo è un dato alquanto sorprendente poiché Brno è un circuito in cui Yamaha si è sempre trovata abbastanza bene. Una qualifica piuttosto anomala che vede si una Yamaha in pole, ma non di un pilota ufficiale.

    Valentino Rossi però, non si demoralizza troppo nonostante un settimo posto in griglia di partenza e dichiara che in gara molte cose possono cambiare.

    Il dopo qualifiche porta con sé le dichiarazioni di un Valentino Rossi piuttosto ottimista anche alla luce di una probabile seconda fila persa; il pilota di Tavullia chiude i preliminari di un GP ancora con una prestazione al di sotto delle aspettative, ma si esprime in maniera piuttosto fiduciosa per quanto riguarda la gara e avanza ipotesi un po’ migliori di quanto invece dichiarò ad Indianapolis.

    Queste sono le parole di Valentino Rossi: “E’ un peccato aver perso la seconda fila perché sono sempre stato con i primi 5 cinque per quasi tutta la durata delle qualifiche; il mio obiettivo era quello di partire almeno in seconda fila, ma gli altri hanno migliorato molto negli ultimi 15 minuti mentre io sono rimasto un po’ indietro. Comunque riesco a guidare bene e sono veloce in quasi tutti i settori e per la gara sarà importante fare una buona partenza. Marquez è quello che ha fatto vedere il miglior passo gara, però di positivo c’è che i piloti che in genere partono sempre avanti come Lorenzo, Pedrosa e Marquez questa volta partono un po’ indietro e questo potrebbe essere una cosa a mio vantaggio. Sulla carta siamo messi abbastanza bene; abbiamo fatto molte prove e sono veloce sin da subito anche con la gomma morbida quindi non dovrebbe presentarsi il problema che c’è stato a Indianapolis.”

    A cura di Alessio Mora