Valentino Rossi sulle qualifiche di Misano: “Siamo sempre troppo lontani dai primi”

Rossi commenta il deludente undicesimo tempo ottenuto con la Ducati nelle prove ufficiali di Misano

da , il

    Rossi misano qualifiche deludenti

    Valentino Rossi cerca di commentare con serenità, l’ennesima pessima qualifica che ha ottenuto con la Ducati ufficiale a Misano, dove si è fermato all’undicesimo tempo. Il pilota della Desmosedici ha parlato sia della situazione attuale che del 2012 lasciando chiaramente capire che la moto del prossimo anno sarà completamente differente. Ha poi fatto una battuta sul nuovo design del suo casco: “In qualifica è andata un pochino meglio, anche se il nostro obiettivo oggi era la terza fila. Purtroppo nel giro buono ho incontrato De Puniet al tornantino che mi ha rallentato, stavo facendo i miei migliori intertempi e sarei stato il primo pilota Ducati”.

    Valentino non può essere soddisfatto dell’undicesimo posto nelle qualifiche di Misano, una di quelle gare che per un pilota ed una moto italiana, rappresenta la corsa casalinga.

    Dopo il battibecco con Filippo Preziosi sul futuro della Desmo, Rossi cerca la carica giusta per dare una svolta a questo opaco fine settimana romagnolo: “Domani possiamo andare un pò meglio ma siamo sempre troppo lontani da quelli davanti. La moto del prossimo anno sarà chiaramente diversa dall’attuale. La Ducati è più piccolina di Honda e Yamaha e così si cerca di risolvere le cose in modo intelligente. Settimana prossima abbiamo qualcosa di nuovo da provare ma sarà solo per il 2012. Purtroppo c’è la regola dei motori e abbiamo le ali tarpate. Il casco? Il disegno rispecchia quello che penso quando guido”.