Valentino Rossi teme di perdere il suo record

Con le sue sette vittorie consecutive al Mugello, Valentino Rossi si candida ad essere il favorito numero uno per la vittoria del gran premio d'italia

da , il

    Da quando Valentino Rossi ha ottenuto la sua prima vittoria nel 1999 sulla pista del Mugello, il vincitore del Gran Premio d’Italia è sempre stato lui. Infatti fino ad oggi sono sette le volte in cui il dottore è riuscito a imporsi sull’affascinate circuito toscano.

    Questo importante dato fa del pesarese il favorito numero uno alla vittoria e se seguiamo le statistiche e i numeri degli anni precedenti, Rossi in tre occasioni,2004, 2006 e 2007, ha rimediato ad un pessimo risulato di Le Mans con una vittoria al Mugello.

    Essere il favorito numero uno per questa gara così affascinante, comporta però anche degli svantaggi psicologici, così come lo stesso Valentino confessa ai micrfofoni dei giornalisti: “correre al Mugello è qualcosa di incredibile per me, ma ogni anno diventa più difficile tenere in vita il mio record perché sette vittorie consecutive sono già un bel numero! La pressione è forte ma nello stesso tempo provo una sensazione meravigliosa e i tifosi mi danno quella motivazione extra che mi aiuta a dare il massimo”.

    L’appuntamento sul circuito di proprietà della Ferrari, capita in un momento nel quale il campione del Mondo in carica, cerca di ritrovare la fiducia dopo il disastro sportivo avvenuto in terra francese. Finire un Gran Premio in sedicesima posizione non farà certo piacere ad un pilota dal talento di Vale e attraverso le sue parole possiamo capire quanta sia la voglia di riconquistare la leadership mondiale: “spero che sarà lo stesso quest’anno, perché dopo Le Mans ho veramente bisogno di un bel risultato! E’ stato spiacevole, ma tutti hanno brutte giornate e quella è stata la nostra. Ora non aspetto altro che correre al Mugello: lì ho ricordi meravigliosi e spero di aggiungerne altri questo fine settimana”.

    Ricordiamo che the doctor, per quanto riguarda la classifica generale, insegue il compagno di squadra Jorge Lorenzo in testa di un solo punto. Il Ducatista Casey Stoner invece ha agganciato Rossi ed entrambi difendono la seconda piazza dalla risalita del pilota della Honda Hrc Dani Pedrosa.

    Con questi “fabulous four” della Motogp a giocarsi le chance utili per staccare un biglietto sul veloce treno mondiale, la bagarre è assicurata.