Valentino Rossi tredicesimo: “Ora allenamento leggero e massaggi”

Valentino Rossi vuole tenersi a galla nonostante stia continuando ad affondare test dopo test: allenamento leggero e massaggi in vista del Gran Premio del Qatar, tappa d'apertura del mondiale MotoGP 2011

da , il

    Valentino Rossi test Motogp 2011

    Valentino Rossi ha chiuso i test di Losail con un deludente tredicesimo posto: il Dottore è finito dietro a tutte le Honda (tranne quella LCR di Toni Elias), alle Yamaha e alla Desmosedici di Nicky Hayden nonostante 50 giri percorsi.

    Il pilota della Ducati ha indicato la spalla come principale responsabile della sua lentezza in pista (miglior crono personale di 1’56″988): il nove volte campione del mondo lamenta infatti poca forza per spingere e in vista del Gran premio del Qatar si sottoporrà a una terapia di massaggi.

    MOTOGPValentino Rossi vuole tenersi a galla nonostante stia continuando ad affondare test dopo test: allenamento leggero e massaggi in vista del Gran Premio del Qatar, tappa d’apertura del mondiale MotoGP 2011: “Diciamo che non siamo così lontani come sembra anche se il lavoro da fare resta tanto, sia per quanto riguarda la moto, sia per quanto riguarda me perché devo fare i conti con la spalla che evidentemente due giorni così tirati ancora non li regge. Fino a giovedì farò un allenamento leggero e massaggi e poi vedremo,” ha dichiarato Rossi al termine dei test ufficiali MotoGP che si sono tenuti sul tracciato di Losail, “Il problema vero è che a circa un’ora e mezza dalla fine ho cominciato a perdere forza nella spalla e non ce l’ho proprio più fatta a spingere.”

    TEST LOSAIL – “Peccato, perché appena avevo appena fatto il mio miglior tempo e da li si poteva abbassare ancora un po’ invece non abbiamo nemmeno montato le due gomme morbide che avevamo a disposizione. Ero partito per un long-run ma mi sono dovuto fermare perché perdevo decimi giro dopo giro,” continua il rider Ducati, “Direi che è stata una giornata un bel po’ impegnativa. Le condizioni meteo sono state molto più dure di ieri e ho fatto anche un’altra caduta toccando la striscia bianca. Fortunatamente mi sono solo appoggiato per terra, non è stato nulla di grave.”