Valentino Rossi vs Lorenzo: il 2010 sarà ancora per la M1?

Lin Jarvis, dopo le belle stagioni passate da assoluti protagonisti nel circus della MotoGP, prevede un 2010 ricco di soddisfazioni

da , il

    Dopo le ultime due stagioni vincenti, la Yamaha, insieme ai suoi due talenti, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, è convinta di avere ancora i mezzi per poter vivere una MotoGP 2010 da veri e assoluti protagonisti. Proprio i due rivali al titolo mondiale 2009, si ripresenteranno all’inizio del nuovo Motomondiale, l’11 aprile in Qatar come i veri punti di riferimento per le altre scuderie e piloti. Infatti, il direttore del management Fiat Yamaha, Lin Jarvis ha definito gli obbiettivi della squadra in vista della prossima stagione: essere competitivi e guadagnare il terzo titolo costruttori di fila.

    Dopo aver dominato le due ultime edizioni della MotoGP, i due piloti del team Fiat Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono considerati i principali pretendenti al titolo della classe regina 2010.

    La prossima stagione, del resto è cominciata con la tre giorni di test a Valencia, ma inizierà ufficialmente l’11 aprile con il Gran Premio del Qatar sul circuito di Losail e la Yamaha ha subito trovato i punti dove intervenire per migliorare la competitività di una M1 già abbastanza forte.

    Lin Jarvis, direttore del management Yamaha, ha parlato del prossimo mondiale e degli avversari che il suo team incontrerà lungo la strada che porta al terzo titolo iridato consecutivo: “per il prossimo anno stiamo a vedere perché non dimentichiamo che Stoner e Pedrosa sono molto forti. Il 2010 non sarà facile. Tutto è possibile, soprattutto con i super piloti che abbiamo, con il team e con le potenzialità di cui disponiamo. Credo che ci siano tutti i pezzi del puzzle, ma i nostri rivali attaccheranno da tutti i lati e quando sei il leader puoi solo essere attaccato. Stiamo già lavorando sul telaio, mentre il motore lo svilupperemo all’inizio del prossimo anno. Incorporeremo Ben Spies che ha già fatto benissimo a Valencia”.

    Prima di congedarsi dalla redazione di motogp.com, il giovane manager è ritornato sul trionfo di Rossi, nella stagione che si è appena conclusa: “è stato un anno fantastico. Ha vinto Rossi perché ha fatto meglio e ha sbagliato pochissimo, ma devo dire che Lorenzo è migliorato molto. Non c’è stato un dominio assoluto, ma un duello teso e continuo fino alla fine. Non ci saranno cambi nel box di Valentino, mentre per Jorge ci saranno due nuovi personaggi, ma abbiamo un gruppo solido e non ci saranno problemi nella prossima stagione”.