Valentino Rossi Vs Stoner: interviene la Fim

da , il

    Rossi vs stoner

    Continua la polemica a distanza dopo l’ormai celebre caduta causata da Valentino Rossi sulla pista di Jerez del la Frontera e che è costata la gara a Casey Stoner. Le reazioni stizzite dell’australiano alle scuse portate dal Dottore della Ducati e le accuse contro il comportamento dei funzionari di pista: “ci mancava che chiedessero l’autografo a Rossi”. In realtà le immagini rese noto dal quotidiano sportivo spagnolo, As raccontano un’altra verità. L’unica sfortuna di Casey, oltre alla caduta, è stata quella che il motore della sua Honda si è spento, rendendo vano l’aiuto dei commissari. La Fim ha comunque aperto un’inchiesta.

    Secondo Stoner i funzionari di Jerez hanno favorito Rossi e così la Federazione internazionale motociclistica ha convocato una riunione per il 28 aprile all’Estoril, Portogallo e che esaminerà il modo in cui è stata gestita la collisione Rossi-Stoner. La direzione di gara vuole rivedere l’incidente ed ascoltare le spiegazioni degli ufficiali di pista coinvolti.

    La Federazione aggiunge che la decisione finale della direzione di gara non avrà effetto sul risultato della gara vinta da Jorge Lorenzo grazie a Vale che tira giù Stoner. La condotta del personale di pista è al centro di due episodi: il primo relativo a quanto lamentato da Stoner sullo scarso aiuto che avrebbe ricevuto dopo l’incidente; il secondo riguarda quanto accaduto dopo la caduta di Marco Simoncelli, che dai commissari non ha ricevuto alcun aiuto.