Valentino Rossi vs Stoner: la lotta è aperta

Dopo i test effettuati sul tracciato di Sepang, il ducatista Casey Stoner lancia la sfida mondiale al detentore del titolo 2009, Valentino Rossi

da , il

    Il pilota della Ducati MotoGP, Casey Stoner, dopo i recenti test andati in scena sulla pista di Sepang e che hanno visto il dominio del campione del mondo, Valentino Rossi, non sembra particolarmente preoccupato della differenza di rendimento denotata tra la sua Desmosedici e la Yamaha. Il pilota australiano è comunque contento di essersi ritrovato a pochi decimi dalla miglior prestazione della M1 in un circuito dove la Ducati non si è mai trovata a proprio agio. Il campione 2007 della top class resta uno degli avversari più duri, insieme a Jorge Lorenzo, per la corsa di Rossi verso il decimo titolo del Motomondiale.

    Dopo i test effettuati sul circuito di Sepang, il centauro della Ducati ufficiale, Casey Stoner ha lanciato la sua sfida mondiale contro il detentore del titolo MotoGP 2009, Valentino Rossi.

    Le prove di Sepang hanno messo alla luce uno stato di forma smagliante di Rossi e la sua Yamaha, i quali hanno dominato l’intera sessione malese. I due rivali hanno già avuto modo di confrontarsi nel 2007 quando Stoner vinse il campionato, ma l’anno successivo sarà proprio l’australiano a dover soccombere soccombere sotto i colpi del campione di Tavullia.

    Nello scorso Motomondiale, solo i tanti problemi di Casey hanno impedito che il duello si riproponesse favorendo l’emergere di un nuovo talento delle due ruote: Jorge Lorenzo.

    Ma ora che il ducatista sembra aver risolto tutti gli impicci del 2009, la lotta fra Rossi e Stoner potrebbe arricchirsi di un nuovo entusiasmante capitolo. Di questo ne è convinto anche lo stesso centauro australiano:“non c’è veramente un vantaggio per nessuno fino a quando non si arriva alla prima gara o anche a metà della stagione. La Ducati avrà un pacchetto migliore per l’intero campionato, piuttosto che solo per uno o due circuiti. In passato la nostra moto ha funzionato bene in alcuni tracciati, ma poi era difficile da guidare in altri mentre con questa moto ho un feeling migliore”.