Valentino Rossi-Yamaha, Lorenzo: “Ora vorrà tornare a battermi”

da , il

    valentino_rossi_jorge_lorenzo

    Dopo l’ufficializzazione del ritorno di Valentino Rossi in Yamaha, le dichiarazioni su questa novità in vista della stagione 2013 non si sono fatte di certo attendere, uno fra i primi a rilasciare delle dichiarazioni è stato Davide Brivio, l’uomo chiave del primo passaggio alla Yamaha del Dottore, che sulle pagine della Gazzetta dello Sport ha affermato: “Valentino Rossi non aveva il tempo necessario per aspettare che la Ducati diventasse competitiva”.

    Davide Brivio continua poi a esprimere la sua opinione sul ritorno in sella alla M1 da parte del Dottore e lo fa con queste parole: “Non è stata certo una scelta facile, ma non aveva tempo: ormai ha 33 anni. È stato giusto provarci con Ducati, l’atmosfera che si è creata era fantastica, ma sono mancati i risultati, la cosa più importante. Certo ci vogliono le palle ad andare a correre con la stessa moto di Lorenzo, il pilota più in forma del momento. Con questa scelta dimostra che ha ancora le motivazioni per cercare la vittoria. Non so se Yamaha prenderà anche Burgees e company. Vale ha chiesto di averli, ma da Iwata ancora devono fargli sapere”.

    Ma non è stato solo Brivio a rilasciare delle dichiarazioni su questo ritorno di fiamma fra il pilota di Tavullia e la moto di Iwata, infatti anche Jorge Lorenzo, il futuro compagno di squadra di Vale, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni della BBC che per intervistarlo lo ha raggiunto nel ranch di Colin Edwards dove il maiorchino si trova in vacanza per rilassarsi e migliorare la sua guida sullo sterrato.

    Ecco le parole con cui Jorge commenta il ritorno di Rossi in Yamaha: “Le relazioni tra di noi sono migliorate, anche se è stato pure perchè siamo in squadre differenti. Comunque per me è una grande motivazione averlo di nuovo nel box, perchè voglio il meglio per la mia squadra. Credo che per lui sarà una grande motivazione cercare di battermi. Chi ha talento e fisicamente sta bene, non dimentica in due anni come si fa a vincere. Valentino è ancora giovane e ha vinto tantissimo. Con la Yamaha, una moto migliore di quella che ha ora, sarà facile per lui tornare a vincere. Certo noi piloti più giovani, siamo sempre più forti, ma ricordiamo che Vale ha vinto davvero molto. Dobbiamo rispettarlo e tenerlo d’occhio”.

    Non resta che attendere per vedere se Lorenzo avrà avuto ragione e quindi vedremo tornare Vale a lottare per la vittoria oppure nemmeno questo cambio moto aiuterà il campione pesarese a risorgere. Certo è che l’anno prossimo avremo quasi certamente la riprova del vero valore che Valentino Rossi ha ancora come pilota visto che tornerà in sella alla moto che a detta di tutti è la moto più equilibrata del motomondiale.

    Quali sono le vostre previsioni?