Valentino Rossi: “Yamaha, migliorato il telaio”

La Yamaha ha presentato la sua nuova livrea 2010, a Sepang prima, del primo test della stagione 2010

da , il

    Il Team Fiat Yamaha ha presentato, a Sepang, la sua nuova moto versione 2010 prima del test d’esordio della stagione. Come nello scorso Motomondiale, la squadra sarà composta da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, rispettivamente campione e vice-campione del mondo del 2009. L’attuale iridato, soprattutto, è apparso in splendida forma e ha parlato ai giornalisti dei suoi obbiettivi stagionali con la M1, spaziando dal tema dei rivali in classe regina e sui miglioramenti apportati alla propria moto, la quale sembrava già perfetta durante lo scorso campionato.

    La Yamaha ha presentato a Sepang la squadra che cercherà di ripetere i trionfi della scorsa stagione. Il team ufficiale sarà composto dal campione del mondo in carica della MotoGP, Valentino Rossi e il vice campione, Jorge Lorenzo.

    Il “vecchio team”, cercherà di difendere i tre titoli conquistati nel Motomondiale 2009: piloti, costruttori e squadre e come molti sostengono sarà ancora Rossi e la sua M1 il pericolo pubblico numero uno per gli avversari. Il rivale diretto alla conquista del trono di campione per il Dottore, dovrebbe essere lo spagnolo Lorenzo, atteso al varco alla prova di maturità.

    E’ lo stesso numero 46 della classe regina che la pensa così: “ogni stagione è una storia a sé ed è sempre più difficile. Bisogna cercare di essere sempre più veloci. È difficile dire chi sarà il rivale più pericoloso; penso che siano tutti e tre allo stesso livello, tutti molto pericolosi. Sono tre piloti fortissimi, sanno essere veloci in qualsiasi circuito e sono tutti e tre in grado di vincere il campionato. Bisognerà vedere il livello delle moto 2010, perché saranno loro a fare molta differenza, ma è difficile dire chi sarà il rivale più pericoloso”.

    In seguito, il talento di Tavullia ha spostato l’attenzione sul focus dell’evento del quale è stato protagonista, cioè la presentazione della M1 2010, parlando del lavoro svolto dai tecnici Yamaha per rendere migliore, una moto che sembrava già imbattibile: “per migliorare la M1 2010 abbiamo deciso di lavorare in due direzioni: abbiamo un nuovo telaio, che ho già avuto modo di provare a Valencia. Nonostante fossi già soddisfatto del telaio 2009, abbiamo cercato di fare una moto più stabile e con più grip. Il secondo aspetto sul quale abbiamo lavorato è, chiaramente, il motore, ed è l’aspetto più importante. Abbiamo bisogno di più cavalli e allo stesso tempo dobbiamo fare attenzione alla durata dei motori, per via della nuova regola che ne limita il numero durante la stagione. Questo sarà un obiettivo difficile per Yamaha, così come per tutte le Case, ma so che i nostri ingegneri stanno lavorando molto duramente”.

    A quanto pare dai primi risultati dei test che si stanno svolgendo a Sepang, la Yamaha di Valentino primeggia fin da subito nei tempi sul giro e in prospettiva dell’inizio della vera competizione, ne vedremo delle belle.