Valentino Rossi: “Se vinco nel 2013 potrei anche ritirarmi”

Valentino Rossi sul suo futuro in MotoGP dopo l'approdo in Yamaha, deciso dopo il disastro dei due anni in Ducati

da , il

    Il rientrante pilota della Yamaha, Valentino Rossi, in un’intervista rilasciata al programma televisivo XXL parla del suo futuro e afferma che il prossimo potrebbe essere il suo ultimo anno in MotoGP, nell’eventualità di ritrovarsi competitivo e addirittura vincente dopo i due anni di delusioni in sella alla Ducati di Borgo Panigale: “Non so se sarà l’ultima stagione in MotoGP ma spero di sì perché significherebbe che è andata bene. Io non vorrei smettere mai, mi piacerebbe fare il pilota fino a quando ci riesco, in moto o in macchina. Mi piace questa vita e l’adrenalina che ti dà”.

    Dopo il test in ottica 2013 che ha sancito il definitivo ritorno in Yamaha, Rossi, prova a fare una previsione sul proprio futuro sportivo, una vera e propria incognita dopo le batoste prese nei due anni passati in sella alla Desmosedici.

    Fino all’approdo sulla Rossa, Valentino era abituato a vincere e ad essere competitivo, mentre nel periodo di matrimonio con la Rossa, il Dottore si è limitato ad osservare la lotta iridata come spettatore. Il pesarese, in una chiacchierata con il programma televsivo XXL e che andrà in onda domenica alle 13 su Italia 1, ha dichiarato che probabilmente si ritirerà al termine della prossima stagione in caso di vittoria del mondiale.

    Rossi è comunque convinto che i due anni bui, serviranno da stimolo per il futuro: “Dei due anni passati con la Ducati mi hanno deluso i risultati e il fatto di non essere riuscito a mettere a posto la moto, di non averla per niente migliorata. Sono state due stagioni veramente difficili, che ora, però, serviranno a farmi godere di più le prossime. Il colmo dell’ottimismo sarebbe vincere il Mondiale, quello del pessimismo non riuscire ad arrivare nemmeno una volta davanti al mio compagno di squadra Lorenzo”.