Vettel-FIA, il tedesco scrive una lettera: “Ho sbagliato, chiedo scusa a Hamilton”

Il pilota della Ferrari ha chiesto scusa per il contatto e l'incidente con Hamilton durante il GP di Baku. Sebastian Vettel si è assunto le proprie responsabilità e ha accettato le punizioni subite dalla FIA e dalla Direzione di Gara.

da , il

    Vettel-FIA, il tedesco scrive una lettera: “Ho sbagliato, chiedo scusa a Hamilton”

    Dopo il contatto tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton nel GP di Baku F1 2017, il tedesco della Ferrari è stato convocato ieri dai vertici della FIA per dei chiarimenti sull’accaduto. Il leader del campionato ha rischiato di essere squalificato, ma alla fine è stato graziato dalla Federazione e non ha subito ulteriori sanzioni per la “ruotata” rifilata a Hamilton in regime di Safety Car. Il tedesco, sul suo sito internet, ha pubblicato una lettera in inglese nella quale ha chiesto scusa direttamente a Lewis Hamilton e a tutti gli appassionati di Formula 1, per la reazione eccessiva avuta in pista durante il Gran Premio dell’Azerbaijan. Sebastian Vettel ha avuto parole al miele per il pilota della Mercedes, per la direzione di Gara di Baku e per la FIA. Di seguito i passi salienti della lettera e il messaggio originale pubblicato sul proprio sito internet.

    La lettera di scuse di Vettel

    Cari appassionati del motorsport, vorrei dare la mia versione dei fatti accaduti a Baku – si legge nella lettera – Sono stato sorpreso dalla manovra di Lewis e c’è stato un contatto. Non credo che lui avesse brutte intenzioni, ma in quel momento ho reagito in modo eccessivo e voglio scusarmi direttamente con Lewis, ma anche con i tifosi che guardavano il GP. Non ho dato un buon esempio e non volevo mettere in pericolo Hamilton. Anche se mi sono reso conto di aver creato una situazione di pericolo in pista.

    Chiedo scusa anche alla FIA, accetto la loro decisione e anche la penalità subita dalla Direzione di Gara di Baku. Amo questo sport e sono determinato a rappresentarlo in modo che possa essere da esempio per le future generazioni”.

    Sebastian Vettel ammette dunque le proprie colpe e chiede pubblicamente scusa a tutti. Ora si attende la risposta di Lewis Hamilton. L’inglese accetterà il mea culpa del tedesco o lo attaccherà per l’accaduto?

    Ecco la lettera integrale di Sebastian Vettel che è stata pubblicata dal tedesco sul proprio sito internet.

    “Dear motor-racing fans. Concerning the incidents of Baku I’d like to explain myself: During the re-start lap, I got surprised by Lewis and ran into the back of his car. With hindsight, I don’t believe he had any bad intentions. In the heat of the action I then overreacted, and therefore I want to apologise to Lewis directly, as well as to all the people who were watching the race. I realize that I was not setting a good example. I had no intention at anytime to put Lewis in danger, but I understand that I caused a dangerous situation. Therefore, I would like to apologise to the FIA. I accept and respect the decisions that were taken at today’s meeting in Paris, as well as the penalty imposed by the Stewards in Baku. I love this sport and I am determined to represent it in a way that can be an example for future generations.

    Sebastian”