Vettel-Horner: torna il sereno in Red Bull

Vettel-Horner: torna il sereno in Red Bull

Formula 1: la Red Bull, forse tardivamente, scende in campo per difendere Sebastian Vettel e provare a dare al suo campione un po' delle serenità perduta

da in Christian Horner, Formula 1 2017, Red Bull F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:

    Sebastian Vettel, red bull , horner

    Sebastian Vettel non è sereno. E’ nervoso e per buone ragioni. Da una parte si era preparato a disputare una stagione 2012 di Formula 1 nella quale doveva giocare un ruolo da protagonista – guidando la vettura più forte degli ultimi anni e difendendo il titolo mondiale – ma si ritrova, invece, una monoposto imperfetta. Non all’altezza della concorrenza. Dall’altra, per rendergli la vita più complicata, sono arrivate situazioni sfavorevoli come la pioggia che mescola le carte in quel di Sepang o Karthikeyan che gli procura una foratura in una fase di doppiaggio e lo spedisce fuori dalla zona punti. Come dice un proverbio: se le cose possono andare peggio, ci andranno. Lo ha imparato a sue spese Sebastian Vettel che, però, dopo un bell’incontro con Christian Horner pare aver ritrovato entusiasmo e fiducia nel suo team.

    Vettel-Horner: tutto chiarito

    La Red Bull, probabilmente in modo tardivo, scende in campo per difendere il suo pilota campione del mondo in carica. Dopo l’incidente, il gestaccio del dito medio e le offese verbali nei confronti di Karhikeyan, Vettel è finito sotto inchiesta da parte dell’opinione pubblica.

    Christian Horner ha dichiarato:“Era frustrato per colpa di un ritiro che gli ha impedito di portare a casa punti importanti per la classifica. Chiunque al suo posto sarebbe stato frustrato e nessuno può biasimarlo”. Il team principal Red Bull ha anche chiarito l’equivoco sul mancato rispetto da parte di Vettel dell’ordine di rientrare al box:“La gomma forata ha creato un danno alla prese d’aria del freno facendo innalzare le temperature. Per questo abbiamo chiesto a Sebastian di fermarsi. Problemi alla radio hanno impedito che il messaggio gli arrivasse”.

    Red Bull: quadrato attorno a Vettel

    Che pupillo è se non lo coccoli nel momento del bisogno? Per buttare un po’ di acqua sul fuoco delle polemiche nei confronti dell’insubordinazione di Sebastian Vettel che ha ignorato l’ordine di ritirarsi dalla gara all’ultimo giro del GP di Malesia, arriva anche Helmut Marko. “E’ un nonsense – ha commentato il braccio destro di Dietrich Mateschitz - Sebastian non ha fatto nulla di diverso dalla nostra volontà”. Su Karthikeyan ha aggiunto:“La questione è stata affrontata e chiarito già in Malesia con i commissari di gara. Il caso è chiuso”. L’ex pilota austriaco ha infine spiegato che la presenza di Vettel nel quartier generale di Milton Keynes non è da intendersi come un evento eccezionale in quanto era già nei programmi di lavoro della scuderia. Per lui sono previste questa settimana alcune sessioni di prove al simulatore.

    523

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Christian HornerFormula 1 2017Red Bull F1Sebastian Vettel
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI