Vettel: rapporti compromessi con la Ferrari? Alonso eletto miglior pilota di F1 del 2012

da , il

    vettel ferrari alonso f1 2012

    A lanciare la provocazione è il solito Helmut Marko. Secondo il superconsulente della Red Bull, l’atteggiamento di contestazione avuto dalla Ferrari al termine della stagione 2012 di Formula 1 avrebbe indispettito talmente tanto Sebastian Vettel da compromettere il suo rapporto con Maranello e fargli passare la voglia di vestire in futuro una tuta rossa. Sai che problema, vorrebbero – se potessero – rispondere i tifosi del Cavallino Rampante! Loro hanno già il meglio in circolazione, Fernando Alonso s’intende, e se lo tengono stretto. Lo spagnolo, infatti, ha vinto anche quest’anno il premio come miglior pilota. A decretarlo sono stati i voti segreti dei team principal delle 12 scuderie. Il verdetto, quindi, è incontestabile.

    Vettel non dimenticherà il comportamento della Ferrari

    “Sebastian ha una gran memoria. Si ricorda tutto e ricorderà di certo anche come si è comportata la Ferrari dopo l’ultima gara. Nessuno vuole perdere ma si deve saper accettare la sconfitta. Gli avversari vanno rispettati”, così ha parlato Helmut Marko su Sport Bild. Il riferimento è ovviamente alla polemica sulle bandiere gialle che hanno minato per qualche attimo il piazzamento di Vettel nell’ultimo Gran Premio del Brasile. Ad onor del vero, va detto che il grosso del rumore è stato scatenato dal pubblico della Formula 1 che ha postato a ripetizione video su youtube. La Ferrari si è limitata a chiedere un chiarimento alla FIA proprio per mettere a tacere definitivamente le insinuazioni. Se da Maranello non si fossero mossi, probabilmente a quest’ora saremmo ancora qui a discutere analizzando qualche sfocato replay! L’accanimento di Marko contro Alonso e la Ferrari ci consente semmai di aprire un’altra parentesi: avete notato che sono soprattutto quelli della Red Bull a parlare di un imminente passaggio del tre volte campione del mondo in Italia? La mia personalissima impressione è che qualcosa di vero ci sia sotto e che dalle parti di Milton Keynes abbiano una fifa blu che l’affare si concretizzi. Per il resto, non credo ad una sola parola pronunciata da Helmut Marko in merito ad un presunto risentimento di Vettel nei confronti di Maranello. Non confondiamo la realtà con… le “speranze” del piccolo aiutante di Dietrich Mateschitz.

    Alonso miglior pilota del 2012 secondo i team boss

    Fernando Alonso sostiene di aver disputato la miglior annata della sua carriera. Ne ha ragione. A dirlo sono praticamente tutti i più autorevoli osservatori. A sancire che quella 2012 è una stagione epica per lo spagnolo, sono i 12 team principal della Formula 1 i quali, al termine di una votazione anonima organizzata dalla testata inglese Autosport, hanno eletto il pilota della Ferrari semplicemente come il migliore. Un risultato analogo ci fu nel 2010. Ecco la classifica dei primi dieci.

    1. Fernando Alonso 269 punti;

    2. Sebastian Vettel 198 punti;

    3. Lewis Hamilton 177 punti;

    4. Kimi Raikkonen 176 punti;

    5. Jenson Button 104 punti;

    6. Mark Webber 66 punti;

    7. Nico Hulkenberg 50 punti;

    8. Nico Rosberg 30 punti;

    9. Sergio Perez 30 punti;

    10. Felipe Massa 27 punti.

    I punteggi sono determinati seguendo il criterio 25, 18 , 15, 12, 10, 8, 6, 4, 2 e 1 che caratterizza i Gran Premi. I votanti sono loro: Christian Horner, Stefano Domenicali, Martin Whitmarsh, Ross Brawn, Eric Boullier, Frank Williams, Bob Fernley (Force India), Monisha Kaltenborn, Cyril Abiteboul (Caterham), John Booth (Marussia) e Luis Perez-Sala (HRT). Il dato finale è eclatante: Alonso ha vinto ed ha letteralmente surclassato Vettel. Evidentemente tre titoli mondiali conquistati consecutivamente non sono ancora sufficienti per essere ritenuto il più forte di tutti. Forse a breve arriverà il momento anche per lui, come è stato per l’asturiano, di mettersi alla prova con un’altra scuderia, magari meno perfetta. Solo così potrà dimostrare a tutti le sue grandi doti. Vi pare uno stimolo di poco conto per un vincente nato?