La BMW chiama Villeneuve

da , il

    Jacques Villeneuve rimane in pista

    Finalmente quella che sembrava potesse diventare una telenovela ha avuto il suo epilogo: Villeneuve è stato confermato alla guida della seconda BMW per il 2006. Il caso è sorto nel momento in cui la BMW ha acquistato la Sauber e non ha immediatamente confermato per il prossimo anno il pilota canadese nonostante avesse un altro anno di contratto ed una notevole penale nel caso di rescissione dello stesso.

    Dato il comportamento interlocutorio della casa di Monaco e considerando le non esaltanti ultime stagioni di Villeneuve, qualcuno ha ipotizzato che alla BMW non avessero fiducia in lui e stessero pensando di scaricarlo a favore, magari, di un pilota più giovane su cui investire.

    Ma queste ipotesi si sono rivelate errate poiché la BMW Sauber ha reso noto in un comunicato ufficiale che hanno piena fiducia in Villeneuve e che ritengono possa essere molto utile la sua esperienza per portare avanti con successo il progetto del nascente team.

    Dal canto suo Villeneuve si è dichiarato desideroso di mettersi al più presto al servizio della squadra e soddisfatto per essere in un team con grandi ambizioni e notevoli risorse.