Villeneuve-Schumi: botta senza risposta

da , il

    Villeneuve

    Continua a farsi sentire Villeneuve. Il canadese, scaricato dalla BMW e praticamente fuori dal giro della F1, approfitta della sua situazione per togliersi ancora dei sassolini dalla scarpa.

    Mentre si occupa di promuovere il suo primo disco, già nei giorni scorsi ha attaccato duramente la BMW dicendo chiaramente che non potranno mai vincere senza il suo apporto!

    E, sempre in tema di frecce avvelenate, un’altra è toccata ad il suo grande rivale Michael Schumacher:«Sono convinto che quando si ritirera’ la gente lo dimentichera’ in fretta. Gente come Senna, Prost e Mansell erano e sono tuttora visti come eroi, uno status che Michael non ha mai avuto e non avra’ mai. Michael semplicemente non e’ un grande campione, perche’ ha fatto troppe scorrettezze e perche’ non e’ una persona fantastica a livello umano. Anche Senna ha fatto una scorrettezza nel 1990, ma lui lo ha ammesso e lo aveva annunciato anche prima della gara. Schumacher no! Oltre a Jerez e Adelaide, la conferma viene dall’episodio di Montecarlo: in quell’occasione non ha mentito solo ai fans ma anche ai suoi colleghi. Ci ha guardato negli occhi e ha mentito. Pensa di essere piu’ grande dello sport, ma quando si ritirera’, e nessuno si ricordera’ di lui, avra’ le idee piu’ chiare. La cosa triste è che, ovviamente, i tifosi lo accettano – sono pronti a giurare che il nero sia bianco, infatti – solo così possono continuare a rispettare lo sport che amano. E Michael trae vantaggio della loro lealtà».

    “Notevole” la replica di Schumacher. Il suo portavoce si è limitato a dire che il pilota tedesco non ha nulla da replicare! Testualmente ha detto:«A tal proposito non diciamo neanche… “no comment”».

    Fonte | F1 Racing