Weber:«Schumi fregato da uno spagnolo!»

Willi Weber, difendendo Michael Schumacher, è voluto tornare sull’episodio clou di Monaco facendo notare che uno dei commissari che ha deciso di penalizzare il suo assistito è Joaquin Verdegay, spagnolo come Alonso

da , il

    Willi Weber

    Willi Weber, difendendo Michael Schumacher, è voluto tornare sull’episodio clou di Monaco facendo notare che uno dei commissari che ha deciso di penalizzare il suo assistito è Joaquin Verdegay, spagnolo come Alonso.

    «Lascereste il lupo a giudicare Cappuccetto Rosso?». Con queste parole Mr. 20% ha voluto spiegare quello che, a modo suo, sembrerebbe un chiaro conflitto di interesse.

    Verdegay aveva così giustificato la decisione presaSchumacher ha fatto un controsterzo non necessario e patetico oltre a perdere il controllo della vettura a 16 km/h! E’ un qualcosa di assolutamente ingiustificabile, e il suo motore si e’ spento perche’ l’ha voluto»

    Quanto a Weber, proprio non ha mandato giù le parole dello spagnolo: «Quando si commette un errore e si perde il controllo della vettura di sicuro si frena di più. Chiunque guidi una vettura stradale lo sa. La retrocessione di Michael, perciò, è basata su una supposizione ridicola!»

    Insomma, il dibattito continua. E continuera. Ma solo per pochi altri giorni, ormai.

    Se poi, a fine stagione saranno una manciata di punti a decidere il mondiale, allora potremmo archiviare l’episodio nella sezione “occasioni perse” accanto, ad esempio, a Spa ’98!