Willi Weber: Schumacher mai come Alonso

willi webere, manager di Michael Schumache, critica Alonso per la sua volontà di cambiare squadra

da , il

    Willi Weber: Schumacher mai come Alonso

    Non c’è da stupirsi che Willi Weber si metta ad elogiare Michael Schumacher in ogni situazione. E’ grazie a lui se ha fatto soldi a palate e da sempre è suo manager nonché amico e sostenitore.

    Stupisce un po’ di più che Mr. 20% metta bocca sulla “crisi” di Fernando Alonso e bacchetti il pilota spagnolo tirando fuori uno scomodo confronto con il ferrarista

    Willi Weber, intervistato dalla Bild ha detto la sua:“Tutti abbiamo l’impressione che Alonso stia sbagliando comportamento. Nel suo primo anno alla McLaren ha reagito male alla situazione nella quale si è trovato”. “Poi - ha proseguito Weber – si possono avere opinioni differenti su come comportarsi in queste situazioni, ma non si può negare che Michael abbia sempre agito in modo corretto nei confronti del team. Michael non ha mai pensato e non ha mai detto di voler lasciare il team neanche quando era sotto una pressione molto forte. Quanto ad Alonso, mi sarei aspettato di vederlo come al solito mentre, invece, col passare dei mesi ha perso la testa e in Ungheria è stato chiaro a tutti che non fosse per niente tranquillo. Parlando da manager, penso che questo atteggiamento influisca in modo netto e decisivo sulla sua immagine e questa è la cosa peggiore. L’unica soluzione per lui in questo momento è di darsi da fare e lavorare sodo. Il suo orgoglio deve servirgli da stimolo e non deve ferirlo”. “Quanto al suo manager – ha concluso Weber – se fossi al suo posto farei tutto fuorché trattare con altri team. Cambiare squadra non solo vorrebbe dire ammettere di aver perso, ma significherebbe lasciare la vettura più veloce del momento”.