Williams: che errore mandare via Newey nel 1997!

Williams: che errore mandare via Newey nel 1997!

Formula 1: Frank Williams racconta di come si fece scappare Adrian Newey nel 1997

da in Adrian Newey, Curiosità F1, Formula 1 2017, Frank Williams, Storia della Formula 1, Williams F1
Ultimo aggiornamento:

    Frank williams rimpiange Adrian Newey

    Frank Williams ha un grande rimpianto: quello di essersi fatto scappare Adrian Newey. Il genio dell’aerodinamica ha lasciato la scuderia di Grove nel 1997 dopo aver conquistato l’ennesimo titolo piloti e costruttori per passare alla McLaren dove, nei due anni successivi, avrebbe conquistato altri campionati. Solo la grande Ferrari di Michael Schumacher ed in parte la Renault di Fernando Alonso sono riuscite – tra il 2000 ed il 2006 – a tenerlo a digiuno. Una volta approdato alla Red Bull, dal 2010 la sua supremazia è tornata a dettar legge. Frank Williams, però, avrebbe potuto tenerlo ancora con sé. Gli sarebbe bastato accontentarlo dandogli delle quote del team.

    Adrian Newey, rimpianto Williams

    La Williams non vince più un titolo iridato da quel 1997. Dal 2004 la monoposto di Grove non sale sul gradino più alto del podio. La crisi economica pare irreversibile. Eppure tutto poteva andare diversamente. Adrian Newey avrebbe potuto proseguire il suo lavoro alla corte di Frank Williams e Patrick Head continuando a sfornare auto vincenti e limitando se non addirittura annullando l’emorragia di sponsor e fondi che ha colpito il team. A raccontare come andarono i fatti è lo stesso Williams:“Voleva delle quote della società ma a quel tempo non volli dargliele.

    Posso dire che fu un errore”. Errore gravissimo se si pensa che la Williams è adesso addirittura quotata in borsa pur di racimolare fondi. Probabilmente quelle azioni sarebbero state in migliori mani se date al tecnico inglese. “E’ unico - ha aggiunto il fondatore del team parlando ancora di Newey - è una persona straordinaria”.

    Frank Williams designa il suo successore

    Patrick Head, co-fondatore del team a fine anni ’70, ha lasciato quest’anno il proprio impegno in F1. Frank Williams già da un po’ lo si vede sempre meno nei circuiti. Il settantenne inglese ha incoronato Adam Parr come suo successore:“Se non potessi portare avanti il mio lavoro, Adam riempirebbe il vuoto. Ha grande acume per gli affari. E’ bravo a prendere decisioni economiche ed a rappresentare la scuderia con gli altri team di F1″ Già amministratore delegato dal 2006, nel 2010 Parr è divenuto presidente della Williams.

    460

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Adrian NeweyCuriosità F1Formula 1 2017Frank WilliamsStoria della Formula 1Williams F1