Williams F1: sospesa dalla FOTA

la Williams è stata sospesa dalla FOTA per essersi iscritta al mondiale di Formula 1 2010 senza rispettare il blocco di protesta degli altri team

da , il

    Frank Williams escluso dalla FOTA. Punirne uno per educarne cento? Può darsi. L’associazione dei team di F1 ha deciso di sospendere la scuderia Williams per aver violato il “patto di belligeranza” nei confronti della Federazione ed essersi iscritta al mondiale di Formula 1 2010.

    SOSPENSIONE. Non è una cacciata. Solo una sospensione temporanea, probabilmente persino concordata con lo stesso Frank Williams il quale, in virtù degli aiuti ricevuti negli anni scorsi dalla FOM di Ecclestone per non chiudere baracca e burattini, ha dovuto abbassare il capo ed iscriversi alla F1 2010 senza protestare troppo. La sua era una posizione delicata. Ben più traballante di quella occupata da Ferrari, Toyota, BMW, Mercedes e Renault.

    FRANK WILLIAMS. il patron del team di Grove ha commentato la notizia senza scomporsi:“La decisione della FOTA è comprensibile ma come scuderia e azienda che ha il suo unico business in Formula 1, la Williams non poteva non iscriversi. Lo abbiamo fatto per rispetto dei nostri dipendenti e degli accordi commerciali stipulati. Tra questi c’è anche quello con la FOM che ci impone di essere presenti almeno fino al 2012″ ha ricordato Frank Williams ad Autosport.

    FW31. Nonostante il buon stato di forma della macchina e gli interessanti progressi fatti a Montecarlo, non si ferma lo sviluppo per la vettura di Rosberg e Nakajima. Il prossimo step avrebbe visto persino il debutto del KERS. Debutto rinviato a causa dei soliti problemi di distribuzione dei pesi. Come spiega Patrick Head, però, il lavoro sul sistema di ritenzione e riuso dell’energia va avanti poiché la Williams crede molto nel progetto (non a caso ha creato la struttura denominata Williams Hybrid Power) ed è sicura che, nel peggiore dei casi, potrà beneficiare nel 2010 del lavoro svolto quest’anno.

    Foto: www.williamsf1.com