Williams, ufficiale: Kazuki Nakajima in Brasile

Williams: ingaggiato Kazuki Nakajima in Brasile al posto di Alex Wurz

da , il

    Williams: Kazuki Nakajima correrà in Brasile

    La Williams ha ufficializzato che sarà il pilota Kazuki Nakajima a sostituire Alex Wurz nel Gran Premio del Brasile. Il team inglese ha approfittato dell’addio alle corse dell’austriaco per buttare nella mischia un giovane di belle speranze.

    Tutto come previsto, verrebbe da dire. Alex Wurz si ritira con un Gran Premio di anticipo e lascia spazio ad un serio candidato per un sedile 2008, proprio in Williams. Bene così. Questo giapponese, a mio giudizio, è di gran lunga il più talentuoso che si sia mai visto.

    Grintoso e kamikaze come suoi predecessori, il figlio di Satoru sembra avere qualcosa in più in termini di velocità pura e costanza. Doti, insomma, di gran sostanza. Non a caso il 22enne nipponico è stato nominato debuttante dell’anno in GP2.

    Nato dal vivaio Toyota, non c’è da stupirsi che il suo futuro sia proprio alla corte di Frank Williams. C’è da capire, semmai, se la gara di Interlagos vada interpretata come un test di ammissioni alla F1 o se, invece, sia solo un antipasto per un futuro già segnato nel brevissimo termine. Tra la Williams stessa o addirittura la Toyota, infatti, di posti liberi ce ne sono almeno 2.

    Lo ripeto. Sono molto contento di questa notizia. Dopo il primo nero a fenomeneggiare, ci voleva proprio un giallo di una certa consistenza. In attesa che arrivi anche l’indiano pellerossa Chandhok, possiamo starci dentro alla grande!

    Sul comunicato ufficiale del team di Grove, Frank Williams fa le presentazioni e spiega:“Non è possibile valutare le capacità di un pilota sulla base di una singola gara, ma per Kazuki sarà l’opportunità ideale per sviluppare la sua esperienza. Sono certo che il suo approccio alla gara avverà in maniera competente ed attenta”.

    E il pilota commenta:“Sono davvero grato alla squadra per avermi dato questa opportunità. Conosco la vettura molto bene e fortunatamente ho partecipato anche al recente venerdì di libere a Shanghai. Si tratta di un occasione che intendo cogliere a piene mani, anche per ripagare la fiducia che la squadra ha riposto in me con una prestazione di rilievo”.