WRC 2013, Rally Australia: vince Ogier ma niente titolo ancora [FOTO e VIDEO]

Domina il Rally d'Australia 2013 Sebastien Ogier senza però laurearsi ancora campione del mondo

da , il

    E’ stato un dominio imbarazzante quello di Sebastien Ogier in Australia. Torna alla vittoria l’alsaziano, rifacendosi della delusione tedesca. Eppure, c’è il dettaglio che fa storcere il naso, perché tutti aspettavano anche la conquista matematica del titolo iridato, sfumata a causa del secondo posto sfuggito a Mikko Hirvonen e catturato da Thierry Neuville. Vittoria nel rally e nella Power Stage per Ogier, seconda piazza per Neuville: era il risultato minimo per tenere in vita il mondiale, e così è andata.

    Potrà festeggiare in casa francesce, visto il prossimo appuntamento sull’asfalto amico del Rally d’Alsazia. Il rischio? Che ci sia Sebastien Loeb a rubargli la scena, con una Citroen reduce dalla vittoria in Germania e l’alfiere del doppio Chevron chiamato all’ultimo impegno stagionale dietro il volante.

    Mattatore incontrastato, Ogier ha ceduto appena tre prove speciali delle 22 affrontate: la prima e la decima ad Andreas Mikkelsen e la 17ma a Mikko Hirvonen. Quest’ultimo è stato bersagliato dalla sfortuna nel corso della Power Stage, dove a causa di una foratura ha lasciato sul campo ben 58 secondi (55″2 da Neuville), finendo il rally in terza posizione nella generale, distanziato di 30 secondi dalla Ford Fiesta RS.

    Distacchi importanti, visto il minuto e 32 rifilato da Ogier a Neuville e i quasi tre minuti dati al compagno di team Latvala.

    A tre rally dal termine del mondiale, Ogier vanta 83 punti di vantaggio su Neuville e ne restano in palio 84…

    CLASSIFICA RALLY AUSTRALIA 2013

    1. OGIER 3:19:55.0

    2. NEUVILLE +1:32.1

    3. HIRVONEN +2:02.1

    4. LATVALA +2:57.4

    5. OSTBERG +3:17.2

    6. MIKKELSEN +3:37.6

    7. NOVIKOV +7:31.2

    8. QUINN +13:10.2

    9. AL QASSIMI +15:17.6

    10. AL-KUWARI (WRC2) +17:27.7

    Cronaca seconda giornata

    Prosegue il monologo di Sebastien Ogier al Rally d’Australia 2013. Avversari annichiliti, 6 vittorie su 6 anche nella seconda giornata e vantaggio sul più immediato inseguitore che si allarga fino a 45″9. E’ Mikko Hirvonen a presidiare la piazza d’onore sul podio, con l’altra Citroen di Kris Meeke finita fuori strada nel corso della speciale 13, secondo passaggio di Nambucca. L’inglese è arrivato 5-10 km/h troppo forte su una curva da seconda e la DS3 non ha tenuto. Quando sembrava si potesse risolvere con un testacoda, ecco arrivare il precipizio e il capottamento è stato inevitabile: sette volte prima di fermarsi. Pilota e co-pilota illesi, ma rally finito.

    Non deve temere praticamente più nulla Ogier, tranquillo in testa e con il titolo a portata di mano: «Adesso sono veramente contento, è stata un’altra giornata perfetta per noi. Speriamo domani vada altrettanto bene. Il setup oggi era ancora una volta ideale, da fuori potrebbe sembrare facile, ma vi assicuro che dall’abitacolo non lo è. Può sempre accadere qualcosa, come ha dimostrato oggi Meeke. Domani proveremo a mantenere il ritmo, stare concentrati e divertirci su ogni chilometro, perché le speciali sono incredibilmente belle».

    Tra mattina e pomeriggio, l’aderenza sulle speciali è cambiata notevolmente, con il grip ad aumentare progressivamente.

    La terza piazza è occupata da Thierry Neuville che, stando questa la classifica, non riuscirebbe a rinviare la gioia iridata di Ogier, al quale basta un secondo posto nella Power Stage per agguantare il titolo. «Siamo stati piuttosto intelligenti: al primo passaggio abbiamo scoperto le strade per la prima volta, perché erano nuove, poi, al secondo abbiamo spinto di più conoscendole meglio», il commento del belga della Ford.

    CLASSIFICA PROVVISORIA RALLY AUSTRALIA 2013 – SS 16/22

    1. OGIER 2:14:53.9

    2. HIRVONEN +45.9

    3. NEUVILLE +1:11.4

    4. LATVALA +1:47.6

    5. MIKKELSEN +2:10.8

    6. OSTBERG +2:13.3

    7. NOVIKOV +6:36.6

    8. QUINN +9:10.8

    9. AL QASSIMI +10:23.0

    10. AL-KUWARI (WRC2) +12:00.1

    La prima giornata del rally

    Ha ristabilito i valori di forza tradizionali Sebastien Ogier al Rally d’Australia 2013. Dopo la prima giornata con 8 prove speciali in programma, l’alsaziano guarda tutti dall’alto e conta ben sette successi, lasciando una delle due super speciali odierne di Coffs Harbour a Latvala.

    Può vantare già 20 secondi di vantaggio su Hirvonen, che certo non è il rivale principale per il titolo iridato. «E’ stata una giornata perfetta, anche se corta e ci sono ancora due giornate davanti: niente è ancora fatto, ma non potevamo aspettarci di meglio», ha commentato il pilota Volkswagen.

    A lungo in terza posizione, Mikko Hirvonen ha scambiato la posizione con Kris Meeke, l’inglese al volante dell’altra Citroen DS3 Wrc. I secondi persi per esser rimasto fermo al via dell’ultima speciale gli costano il podio, a vantaggio della Ford RS di Neuville, adesso davanti per mezzo secondo appena.

    Il belga è comunque distanziato di 18 secondi da Hirvonen e dovrà fare del suo meglio per strappare la piazza d’onore e provare a tener vivo ancora il mondiale. Sia Neuville che Latvala hanno pagato le condizioni scivolose delle speciali al mattino, per poi recuperare al pomeriggio. Il finlandese della Polo R Wrc ha anche messo a segno la vittoria nell’ultima prova di giornata e sono 19 i secondi a dividerlo dalla Fiesta.

    Degli oltre 130 km di prove cronometrate previsti per sabato, ben 100 saranno suddivisi su due speciali, il doppio passaggio di Nambucca, banco di prova più insidioso del rally.

    Prove speciali 6-10

    CLASSIFICA PROVVISORIA RALLY AUSTRALIA 2013 – SS 10/22

    1. OGIER 58:46.6

    2. HIRVONEN +20.0

    3. NEUVILLE +38.1

    4. MEEKE +38.6

    5. LATVALA +58.2

    6. OSTBERG +1:01.7

    7. MIKKELSEN +1:03.8

    8. NOVIKOV +1:09.2

    9. QUINN +4:02.6

    10. AL QASSIMI +4:41.4

    Le prime speciali

    Quanto fanno testo 3 chilometri e 200 metri di prove speciali del Rally d’Australia 2013? Niente, diciamolo pure. Le prime due prove si chiudono con Andreas Mikkelsen in testa, davanti al “sorprendente” Chris Meeke su Citroen DS3 Wrc, autore del miglior tempo in qualifica. Poi ci sono le altre due Polo Wrc, quelle di Latvala e Ogier, mentre Neuville – l’unico insieme a Latvala che può tenere ancora vivo un mondiale di fatto assegnato – naviga in sesta posizione a 2″7 dal leader.

    Due superspeciali intorno al parco assistenza, così, per scaldare gli animi degli appassionati e iniziare a far sul serio da domani. Vittoria di Mikkelsen nella SS1, mentre ha dovuto cedere a Meeke 9 decimi nel secondo passaggio, restando comunque in vetta alla generale.

    Qualche critica arriva per gli organizzatori, che hanno bagnato la terra per evitare polveroni. Così facendo, però, l’aderenza è scesa drammaticamente e in molti si sono lamentati. «La speciale andava bene ma credo che gli organizzatori abbiamo bagnato la strada dopo il primo passaggio e all’improvviso è diventata super-scivolosa», il commento di Mikkelsen. Ancor più chiaro Meeke: «Alcune curve erano come ghiacciate. Abbiamo messo su un bello spettacolo ma senza prendere assolutamente rischi».

    In queste condizioni, la scelta di montare gomme dure da parte di Ogier è stata ancor più azzardata, con un’aderenza ulteriormente ridotta. Da domani, la strategia dovrebbe pagare.

    CLASSIFICA PROVVISORIA RALLY AUSTRALIA 2013 – SS 2/22

    1. MIKKELSENM 2:45.3

    2. MEEKE +0.9

    3. LATVALA +1.4

    4. OGIER +1.5

    5. HIRVONEN +1.9

    6. NEUVILLE +2.7

    7. OSTBERG +4.6

    8. NOVIKOV +6.5

    9. AL QASSIMI +8.1

    10. QUINN +10.3

    Anteprima

    Dopo la debacle nel rally di casa per la Volkswagen, Sebastien Ogier vola in Australia per mettere a segno il secondo match point e aggiudicarsi il mondiale rally 2013. Il più immediato inseguitore è Thierry Neuville, poi Latvala: al francese serviranno 9 punti sul belga e 10 sul compagno di team per laurearsi campione. Tradotto in piazzamenti, due primi posti – nell’assoluta e nella Power Stage – costringerebbero Neuville ad altrettanti secondi posti per tenere ancora aperta la partita.

    «In Germania avevamo sono una chance teorica [di poter conquistare il titolo], adesso c’è un’opportunità reale. In Australia è più nelle nostre mani, mi piacerebbe vincere sia il rally che la Power Stage: questi i miei obiettivi».

    Dopo una puntata sull’asfalto, le Wrc tornano sugli sterrati, per quello che è il settimo appuntamento dell’anno su questa superficie. Tratti veloci immersi nella foresta si alternano a passaggi vicino ai centri abitati, con il quartier generale posto a Coffs Harbour e le speciali localizzate tutte nel raggio di 55 chilometri. Ventidue sezioni contro il tempo e due super-speciali inaugurali nella giornata di giovedì, buone per regalare spettacolo con appena 1600 metri cronometrati.

    Chi ha inanellato nel recente passato più vittorie di tutti è Mikko Hirvonen (3 successi), ma il finlandese non è andato oltre la sesta piazza nelle qualifiche che consentono di scegliere l’ordine di partenza. Ancor peggio è andata a Latvala, ottavo: dovranno accontentarsi di partire più indietro rispetto alla sorpresa di giornata, la Citroen di Chris Meeke, primo davanti a Ogier e Neuville.

    Il programma del Rally d’Australia 2013

    SS01S Coffs 1 – 1.60 km – 18:30 partenza prima macchina

    SS02S Coffs 2 -1.60 km – 18:40 partenza prima macchina

    Venerdì 13 settembre 2013

    SS03 Tuckers Nob 1 -8.44 km- partenza prima macchina 10:03

    SS04 Bellingen 1 -10.72 km-

    SS05 Newry 1 – 24.91 km-

    Service

    SS06 Tuckers Nob 2 -8.44 km- partenza prima macchina 14:12

    SS07 Bellingen 2 – 10.72 km-

    SS08 Newry 2 -24.91 km-

    SS09S Coffs 3 -1.60 km- partenza prima macchina 18:00

    SS10S Coffs 4 – 1.60 km-

    Sabato 14 settembre 2013

    SS11 Nambucca 1 – 49.90 km- partenza prima macchina 9:33

    SS12 Valla 1 -14.84 km-

    Service E

    SS13 Nambucca 2 -49.90 km- partenza prima macchina 14:14

    SS14 Valla 2 – 14.84 km-

    SS15S Coffs 5 – 1.60 km-

    SS16S Coffs 6 -1.60 km-

    Domenica 15 settembre 2013

    SS17 Bucca 1 -10.89 km- partenza prima macchina 8:51

    SS18 Wedding Bells 1 – 22.24 km-

    SS19 Shipmans 1-29.44 km-

    Service H

    SS20 Bucca 2 – 10.89 km- partenza prima macchina 12:44

    SS21 Wedding Bells 2 – 22.24 km-

    SS22P Shipmans 2 -29.44 km-